A Santa Vittoria d’Alba una gipsoteca senza barriere e aperta alle visite virtuali

Dopo sette anni di sospensione, sono 27 i musei piemontesi che riceveranno un contributo dalla Regione per la riqualificazione degli spazi e l’abbattimento delle barriere architettoniche. L’unico della nostra zona è la gipsoteca Gioacchino Chiesa di Santa Vittoria, con il progetto “Walk on traces. Percorsi dal digitale al tangibile”, finalizzato a rimuovere le barriere architettoniche e linguistiche, fisiche e culturali, attraverso una proposta di allestimento e di fruizione multimediale delle opere. 


Maggiori informazioni

Calascibetta (EN): Il grido d’allarme di una città poco accessibile alle persone con disabilità

La storia che sto per raccontarvi ha dell’incredibile, anche se non è del tutto nuova per una persona o per i propri familiari che vivono in prima persona una disabilità. A raccontare i fatti che stiamo per documentare la signora Maria Assunta Ricca Mamma di Leonardo Castrianni, un ragazzo di 18 anni affetto da una tetraparesi paresi spastica che lo porta a usare una sedia a rotelle. Situazione che di certo non ha fermato i genitori di fronte alla propria volontà di far vivere al proprio figlio una vita come tutti gli altri facendolo partecipare pienamente alla vita della propria comunità. I fatti che vi stiamo per raccontare hanno luogo in una piccola comunità in provincia di Enna, Calascibetta, e riguardano le barriere architettoniche.

Maggiori informazioni

Barriere architettoniche, l’ex assessore Spadoni: “Alla stazione stato vergognoso. Serve conflitto con Rfi”

 “Lo stato della stazione di San Benedetto è vergognoso”. L’accusa arriva dall’ex assessore alla mobilità Luca Spadoni, intervenuto durante l’iniziativa sul tema della disabilità organizzata dal Movimento Cinque Stelle. “Non dipende dal Comune – precisa l’esponente di Cambia San Benedetto – mettiamo anche in agenda un conflitto con Rfi. Facemmo una volta una occupazione simbolica delle banchine, quando ci tolsero alcune corse. Un’azione simile va fatta. Alla stazione non ci sono barriere architettoniche, è proprio inaccessibile ai diversamente abili”.

Maggiori informazioni

A ‘Luce Nuova sui Fatti’ un servizio “bomba” sulle barriere architettoniche di Viterbo

Viterbo,”manderemo in onda un minireportage realizzato per denunciare la piaga delle barriere architettoniche a Viterbo. Avremo in studio il Dr. Giorgio Graziotti, un ragazzo diversamente abile impegnato nel mondo del giornalismo e del sociale che ha deciso, su nostra richiesta, di fare documentare con una videocamera cosa significa, quotidianamente, la vita su una carrozzina per transitare in punti centrali di Viterbo”. Così dalla redazione del programma.

Maggiori informazioni