Barriere architettoniche, l’ex assessore Spadoni: “Alla stazione stato vergognoso. Serve conflitto con Rfi”

 “Lo stato della stazione di San Benedetto è vergognoso”. L’accusa arriva dall’ex assessore alla mobilità Luca Spadoni, intervenuto durante l’iniziativa sul tema della disabilità organizzata dal Movimento Cinque Stelle. “Non dipende dal Comune – precisa l’esponente di Cambia San Benedetto – mettiamo anche in agenda un conflitto con Rfi. Facemmo una volta una occupazione simbolica delle banchine, quando ci tolsero alcune corse. Un’azione simile va fatta. Alla stazione non ci sono barriere architettoniche, è proprio inaccessibile ai diversamente abili”.

Maggiori informazioni

Enna – Palazzo Chiaramonte : quelle barriere mai abbattute!

Finito il periodo di feste e luminarie, certamente gradite, cerchiamo di pensare a qualche cosa di più serio. Il complesso di Palazzo Chiaramonte in piazza S. Francesco (all’anagrafe Vittorio Emanuele II) comprende la Chiesa di S. Francesco e le stanze conventuali, gli uffici dell’anagrafe e della ragioneria, la biblioteca comunale, la sala Cerere (l’unico vera aula per convegni della città) e le sale annesse, tra cui la sala Proserpina, adibita ai matrimoni civili.

Maggiori informazioni

Roma-Lido, protesta dei pendolari: «Ascensori fermi, odissea per i disabili»

Ancora proteste per la ferrovia Roma-Lido. «La settimana è iniziata nel peggiore dei modi per i pendolari della Roma-Lido – denuncia Pietro Malara capogruppo FdI in Muncipio X – Mentre l’ultimo rapporto di Legambiente certifica il fallimento nella gestione della linea ferroviaria, che negli ultimi sei anni ha perso il 45% dei viaggiatori, i passeggeri con mobilità ridotta continuano a denunciare una situazione inaccettabile: il bollettino diramato dal Comitato Pendolari Roma-Ostia fa sapere che ieri risultavano bloccati 14 impianti di traslazione su 30 tra le stazioni Colombo e Vitinia. Scale mobili e ascensori fermi, a svantaggio di tutti coloro che hanno problemi di deambulazione o si muovono con carrelli, passeggini e port-enfant.

Maggiori informazioni

Palazzo Trissino (Vicenza)

Sede istituzionale del Comune di Vicenza, sorge all’angolo tra corso Palladio e contrà Cavour. Venne edificato nella seconda metà del Cinquecento dall’architetto Vincenzo Scamozzi per Galeazzo Trissino. Ospita la Sala degli Stucchi, lo studio del sindaco, la sala della giunta comunale ed è collegato alla Loggia del Capitaniato, che ospita la sala del Consiglio Comunale.

Vista di Palazzo Trissino da Corso Andrea Palladio
Maggiori informazioni

Piranesi oggi, alla casa di Goethe (Roma)

Il 4 ottobre 1720 nasce il gigante dell’incisione Giambattista Piranesi (1720-1778).

La Casa di Goethe, l’unico museo tedesco all’estero (Finanziamento: Incaricata del Governo Federale per la Cultura e i Media e AsKI e.V.) rende omaggio al grande artista con un confronto particolare: Una quarantina di incisioni della propria collezione, Vedute di Roma e Capricci sono accostate ad opere di artisti contemporanei tedeschi e italiani. Ancora oggi l’immaginario collettivo e l’insegnamento artistico di Piranesi sono intensi. La mostra a cura di Maria Gazzetti, direttrice della Casa di Goethe, è uno straordinario dialogo tra artisti e architetti di oggi con Piranesi.

Maggiori informazioni

La casa di Goethe a Roma

La Casa di Goethe è un museo e centro culturale sito a Via del Corso 18, nel rione Campo Marzio a Roma. È dedicato a Johann Wolfgang von Goethe ed il suo Viaggio in Italia, compiuto dal 3 settembre 1786 al 18 giugno 1788 e pubblicato come libro tra 1813 e 1817. La Casa di Goethe si trova nell’appartamento dove Goethe soggiornò durante la sua permanenza a Roma insieme al suo amico Johann Heinrich Wilhelm Tischbein. Il museo è sotto la guida di Maria Gazzetti ed è un’istituzione dell’Associazione Tedesca degli Istituti di Cultura autonomi (AsKI e.V.) con sede a Bonn.

Maggiori informazioni

Girando in carrozzina per Varese: quanti ostacoli

Abbattimento delle barriere architettoniche e sostegno alla disabilità: ma alle parole fanno seguito, poi, i fatti? Assieme a Mirko (che da anni, ormai, sta combattendo contro la sclerosi multipla), abbiamo voluto provare direttamente a muoverci anche noi in sedia a rotelle.

Maggiori informazioni