Metastasio di Assisi, a primavera una prima riapertura

Proseguono i lavori al teatro Metastasio per la riqualificazione di una struttura cui gli abitanti di Assisi sono molto legati. Un sopralluogo nel cantiere è stato effettuato dal sindaco Stefania Proietti e dalla giunta, insieme ai progettisti e ai tecnici, per fare il punto della situazione. Gli interventi strutturali sono rilevante importanza: hanno riguardato dal tetto alle fondamenta e la messa a norma e in sicurezza di tutti gli impianti, e l’apertura della hall e del ridotto a piano terra è prevista per la prossima primavera.

Maggiori informazioni

Sidi abbatte le barriere architettoniche. Piccoli, importanti passi verso l’autonomia

Solitamente le barriere architettoniche fanno pensare alla persona in carrozzina. In realtà chiunque incontri barriere o problemi negli spostamenti è definito come “persona a ridotta mobilità”: una categoria vasta in cui rientrano persone con disabilità permanente o temporanea, anziani, persone che accompagnano bimbi piccoli o con problemi di orientamento, difficoltà d’apprendimento o con disagi intellettivi o relazionali, persone di bassa statura o che si muovono con bagagli pesanti o ingombranti, donne in stato di gravidanza.
Ecco perché semplificare la vita di tutte queste persone, non solo è importante ma necessario. La Regione Umbria ha liquidato ai propri Comuni la somma complessiva di 3.693.340 euro in base agli elenchi dei cittadini in attesa del contributo per l’eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati che gli stessi Comuni hanno inviato alla Regione con i relativi fabbisogni economici.

Maggiori informazioni

Città di Castello. Un piano per abbattere le barriere architettoniche

Creare una città senza barriere architettoniche, cioè a misura di disabile. Dopo una pausa forzata dovuta al Covid, a Città di Castello in commissione Assetto del Territorio si è parlato del Peba, il piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche, nella riunione di giovedì 29 ottobre estesa all’Ordine degli Ingegneri di Perugia, alle associazioni di volontariato (assenti tuttavia sia il Mosaico che Cuore di Leone, promotori della raccolta firme). «Stiamo lavorando a questo piano – ha detto Luciano Tavernelli, presidente della Commissione -,molte le sedute, dove è stato presentato il progetto per il Palazzo comunale».

Maggiori informazioni