Eliminare le barriere «Ecco il piano degli interventi»

Eliminare le barriere «Ecco il piano degli interventi»

Tre passaggi verso il piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche: sarà installato l’ascensore nel palazzo del Comune, partirà l’app per i percorsi accessibili a tutti ed anche i lavori di adeguamento nella chiesa di San Domenico. Questi i tre temi all’ordine del giorno della commissione Assetto del territorio allargata ad associazioni ed esterni, che nella seduta di mercoledì 9 dicembre ha dato il via libera all’acquisizione a carattere gratuito dell’app progettata da Stefano Del Furia per una città a misura di disabile. «La prima novità è che sarà intercomunale – ha detto Del Furia intervenendo durante la seduta -. Dopo la presentazione anche molte altre realtà da tutta Italia mi hanno contattato. Sta avendo una bella risonanza e questa è una buona notizia».

L’assessore alle politiche sociali Luciana Bassini ha concordato con «l’estensione della app a livello intercomunale», annunciata da Luciano Tavernelli, presidente della Commissione, che ha specificato «i costi, consistenti solo nel canone mensile di circa 25 euro». Nella stessa commissione l’assessore all’urbanistica Rossella Cestini e il vicesindaco Luca Secondi hanno illustrato le linee guida del Peba, ispirate ad esperienze già avanzate: il piano di eliminazione delle barriere architettoniche dovrà essere uno strumento per garantire «l’accessibilità e la fruizione degli edifici pubblici. L’obiettivo è quello di garantire il raggiungimento del massimo grado di mobilità nell’ambiente abitato per le persone con disabilità, secondo criteri di pianificazione, di prevenzione e di buona progettazione. Le criticità rilevate e le corrispondenti soluzioni proposte devono essere corredate dalla stima dei costi previsti dato che l’approvazione del piano rappresenta solo il punto di partenza del lavoro da svolgere necessario e propedeutico alla sua concreta attuazione». Nel corso della commissione la dirigente del polo tecnico Franchetti-Salviani Valeria Vaccari e il professor Simone Antonio Palermo hanno presentato un progetto simbolo del Peba, elaborato nell’ambito dell’attività didattica dell’indirizzo Costruzioni: l’abbattimento delle barriere architettoniche per l’accesso alla sala del consiglio comunale attraverso un ascensore e uno scivolo. L’assessore alle Finanze Vincenzo Tofanelli ha annunciato che «anche grazie al contributo di Farmacie Tifernati i lavori inizieranno con il nuovo anno». Inoltre è stata registrata una certa convergenza «per inserire la chiesa di San Domenico nel programma a breve termine di abbattimento delle barriere architettoniche specialmente in vista delle celebrazioni e del processo di canonizzazione della Beata Margherita della Metola, protettrice dei disabili».

Da La Nazione 12/12/2020

admin

Lascia un commento