Via alle domande per contributi per rimuovere barriere architettoniche

Via alle domande per contributi per rimuovere barriere architettoniche

C’è tempo fino al 31 dicembre, vale sia per edilizia che attrezzature fino al 50% della spesa

Via libera alla presentazione delle richieste di contributo per l’abbattimento delle barriere architettoniche per le persone disabili residenti nel Comune di Pisa. Per presentare la domanda c’è tempo fino al 31 dicembre 2021 e il modulo, che può essere scaricato dal sito della Sds, dovrà essere corredato da fotocopia del documento d’identità, copia della certificazione attestante la condizione di disabilità, preventivi di spesa relativi agli interventi da effettuare e benestare del proprietario dell’immobile e consegnato allo Società della Salute della Zona Pisana (via Saragat 24, Pisa), a cui il Comune di Pisa ha affidato la gestione della procedura, previo appuntamento (chiamando il numero 050.954032).

Possono essere finanziati interventi nelle civili abitazioni e nei condomini che prevedano opere edilizie, ma anche l’acquisto e l’installazione di attrezzature finalizzate all’eliminazione delle barriere architettoniche (fisiche e percettive).

L’ammontare dei contributi, che saranno erogati fino a esaurimento delle risorse annualmente assegnate dalla Regione Toscana seguendo la graduatoria elaborata dalla commissione tecnica nominata dalla SdS Pisana, non può superare il 50% delle spese sostenute, sia per le opere edilizie che per l’acquisto e installazione di attrezzature, fino ad un massimo di 7.500 euro per le prime e 10mila per le seconde. I due contributi sono cumulabili, fino a un massimo di 17.500 euro. A ciascun richiedente, per la stessa unità immobiliare, non può essere concesso più di un contributo.

L’erogazione avverrà dopo l’esecuzione delle opere e l’installazione delle attrezzature, sulla base delle fatture saldate e previa verifica della residenza anagrafica nell’immobile oggetto dell’intervento.

Da PisaToday 12/3/2021

admin

Lascia un commento