VACANZE DISABILI: INFO PIU’ CHIARE NEI SITI DEGLI AEROPORTI ITALIANI

VACANZE DISABILI: INFO PIU’ CHIARE NEI SITI DEGLI AEROPORTI ITALIANI

Enac e Assaeroporti hanno elaborato degli standard per rendere più omogenea e chiara le sezione dei siti web degli aeroporti con info per i passeggeri a ridotta mobilità


Come ben sappiamo, approcciarsi serenamente a un viaggio per una persona con disabilità , significa poter accedere in anticipo a diverse informazioni molto importanti. Tra queste, prima di tutte, quelle riguardanti il trasferimento al luogo della vacanza. Ad esempio, una persona che debba viaggiare in aereo, si chiederà , tra le altre cose: ci sono collegamenti bus-treno accessibili  a tutti? come si deve richiedere una eventuale assistenza speciale? quali medicinali si possono o non si possono portare? Talvolta, però, le informazioni stesse sono difficili da reperire anche negli stessi siti web degli aeroporti, rendendo l’organizzazione del viaggio un’operazione per niente facile.

Per aiutare, dunque, i viaggiatori disabili a districarsi nel mare magnum di informazioni, l’Enac – Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, in collaborazione con Assaeroporti e le società di gestione aeroportuale, ha elaborato degli standard di riferimento per rendere più omogenea la sezione dedicata ai PRM – Passeggeri a ridotta mobilità – sui siti web delle società di gestione degli aeroporti italiani.

Uno standard, dunque, non solo per organizzare e rendere fruibili le informazioni, ma anche per agevolare tutte le operazioni dedicate, soprattutto la prenotazione anticipata del viaggio. Attraverso questa iniziativa si vuole dunque far sì che l’utente non debba spulciare tutto il sito per trovare le informazioni che gli servono. Inoltre in questo modo si garantirà che le stesse informazioni, oltre ad essere presenti e reperibili con facilità , siano anche complete e corrette, così come previsto dal Regolamento Comunitario n. 1107 del 2006. L’obiettivo è quello di evitare tutti quei disguidi che possono portare a imbarchi negati da parte dei vettori.

Cosa cambia, dunque? Innanzitutto modalità di pubblicazione e impaginazione che saranno uguali per i vari siti, così da rendere immediatamente riconoscibili le info a riguardo. La presenza, poi, di un box con un logo comune a tutti i siti di gestori nazionali, per accedere direttamente dalla prima pagina alla sezione riservata alla assistenza di passeggeri con ridotta mobilità . La pagina, raggiungibile quindi in maniera veloce grazie al collegamento alla home ben visibile, sarà in italiano e inglese, e conterrà , oltre alle informazioni relative alla società di gestione aeroportuale (nome della società , indirizzo, sede e contatti); anche le modalità per richiedere l’assistenza speciale; i servizi forniti in aeroporto e come accedervi, le codifiche internazionali relative ai passeggeri disabili.

Quelle contenute saranno quindi informazioni pratiche su tutto ciò che ci sia da sapere per partire e viaggiare senza incappare in sorprese. Le indicazioni riguarderanno quindi i tempi raccomandati per l’arrivo al fine di svolgere le pratiche per l’accettazione; informazioni sull’ubicazione dei parcheggi dedicati, dei punti di chiamata per l’assistenza, della “Sala Amica” e/o dell’area di attesa pre-imbarco; la presenza  dei percorsi tattili; i collegamenti ferroviari / bus; l’assistenza per l’imbarco e il ritiro del bagaglio a mano e da stiva senza addebito, indicando il costo dei servizi a pagamento; i servizi e i mezzi disponibili; l’assistenza ai minori con disabilità ; la modulistica per effettuare i reclami.
In un solo click, quindi, tutte quelle informazioni che spesso il viaggiatore disabile deve prendersi la briga – e l’onere ! – di cercarsi da solo spulciando nell’intero sito.

Questa iniziativa rappresenta quindi un ulteriore passo avanti nel processo intrapreso negli ultimi tempi, per garantire una mobilità che sia davvero per tutti. Ricordiamo infatti che questa estate, in prossimità dei molti viaggi in vista delle Paralimpiadi, la Commissione Europea aveva emesso delle linee guida per viaggiatori disabili  e voli aerei, per garantire una sempre maggiore tutela dei diritti dei turisti con disabilità .

Come sempre, per viaggiare senza il rischio di cattive sorprese, ricordiamo di informarsi prima di  partire: date un’occhiata al sito Enac, alla Carta dei diritti del passeggero e alla sezione dei Diritti dei passeggeri con disabilità o mobilità ridotta, con importanti indicazioni sui propri diritti, sulle fonti normative e su indirizzi e link utili.




Da Disabili.com



admin

Lascia un commento