Un mezzo di trasporto veloce e sicuro per le persone con disabilità visiva

Un mezzo di trasporto veloce e sicuro per le persone con disabilità visiva

Uno sconto sulle corse e anche un vero e proprio servizio di “consegna a domicilio” di spesa, farmaci, documenti, altri beni di consumo, presìdi sanitari e qualsiasi altro ausilio utile a migliorare l’autonomia in casa e fuori casa: sono i termini dell’accordo siglato tra l’UICI di Reggio Emilia e il Consorzio Taxisti Reggiani, per rispondere alla necessità degli aderenti all’Associazione di trovare un mezzo di trasporto veloce, sicuro e attento, specie in questo periodo di emergenza, che vede i servizi pubblici di trasporto limitati nel numero operativo e nelle capacità di carico

«Questo accordo vuole rispondere alla necessità dei nostri associati di trovare un mezzo di trasporto veloce, sicuro e che abbia le necessarie attenzioni verso il cliente, soprattutto visto il periodo di degrado dei servizi pubblici, limitati nel numero operativo e nelle capacità di carico dai vari Decreti sul contenimento dell’emergenza sanitaria. Un sentito ringraziamento va dunque al Consorzio Taxisti Reggiani per avere compreso le criticità che una persona con disabilità visiva deve affrontare ogni giorno e aver saputo rispondere con soluzioni concrete per facilitarne gli spostamenti»: così Chiara Tirelli, presidente dell’UICI di Reggio Emilia (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti), commenta l’accordo sottoscritto nelle scorse settimane tra la propria Associazione e il Consorzio Taxisti Reggiani (CTR) Radiotaxi, che consentirà a tutte le persone con disabilità visiva grave di potere svolgere, con maggiore sicurezza e autonomia, le proprie esigenze quotidiane, anche alla luce dell’attuale difficile momento di emergenza sanitaria e sociale.

Già dal 1° dicembre scorso, dunque, il Consorzio Taxisti Reggiani consente a tutte le persone non vedenti e ipovedenti d’Italia di utilizzare i propri mezzi per il servizio di trasporto persone, usufruendo di uno sconto in percentuale sulle corse a tassametro: l’accordo con l’UICI prevede infatti che per poter avere diritto agli sconti la persona con disabilità visiva esibisca la propria tessera di iscrizione ad una qualsiasi delle 108 Sezioni Territoriali dell’Associazione, pur non risiedendo nella Provincia di Reggio Emilia. Ma non solo, sempre in base all’accordo, infatti, il Consorzio della città emiliana ha anche pensato e proposto di svolgere per gli utenti con disabilità visiva un vero e proprio servizio di “consegna a domicilio” di spesa, farmaci, documenti, altri beni di consumo, presìdi sanitari e qualsiasi altro ausilio utile a migliorare l’autonomia in casa e fuori casa.

I trasporti in taxi potranno essere effettuati a chiamata diretta o previa prenotazione (tel. 0522 452545), specificando che si desidera usufruire della “Convenzione UICI”. Dal canto suo l’UICI di Reggio Emilia si è impegnata a diffondere ampiamente i contenuti dell’accordo, ricordando anche che per consentire lo svolgimento del servizio nel modo più fluido possibile, le persone possono segnalare, all’atto della prenotazione, la propria condizione di disabilità visiva e l’eventuale presenza del cane guida.

Da Superando 8/1/2021

admin

Lascia un commento