Un concorso per riflettere su inclusione e accessibilità

Un concorso per riflettere su inclusione e accessibilità

Gli studenti potranno proporre al concorso ogni forma di espressione artistico-figurativa e qualsiasi mezzo tecnologico, utile ad analizzare il tema dell’inclusione sociale.


VERONA. Un concorso per coinvolgere gli studenti a confrontarsi sui temi dell’integrazione oltre le barriere architettoniche e culturali. Si intitola “Finalmente ti avvicino” ed è rivolto agli alunni delle scuole di ogni ordine e grado.
A bandirlo l’Assessorato all’Istruzione del Comune e la Consulta comunale della Disabilità, con l’obiettivo di offrire agli studenti un’occasione di riflessione sui temi dell’inclusione e dell’accessibilità per le persone con disabilità. In più, propone di approfondire il tema dell’impegno personale come contributo ad una più concreta e pari dignità di cittadinanza delle persone, anche nella realtà quotidiana. Per partecipare è necessario compilare l’apposita domanda, scaricabile dal sito web del Comune www.comune.verona.it, entro venerdì 24 aprile.

Gli studenti potranno proporre al concorso ogni forma di espressione artistico-figurativa e qualsiasi mezzo tecnologico, utile ad analizzare il tema dell’inclusione sociale. Gli alunni potranno concorrere sia singolarmente che con l’intera classe, privilegiando quest’ultima poiché prevede un lavoro di gruppo, di confronto e di interscambio. Una commissione composta da rappresentanti delle associazioni che partecipano alla Consulta Comunale della Disabilità e del Comune selezionerà i lavori ritenuti di particolare interesse educativo. La premiazione si terrà in Gran Guardia nel mese di maggio.
«Attendo con interesse – ha detto l’assessore all’Istruzione Stefano Bertacco – di vedere i lavori dei partecipanti al concorso, soprattutto per poter raccogliere i punti di vista e i suggerimenti dei giovani cittadini. Tra gli obiettivi, c’è anche quello di far crescere la consapevolezza sull’importanza di impegnarsi per una società per tutti. La piena inclusione e l’integrazione sono una sfida e un’opportunità per ciascuno, un’occasione di crescita e di stimolo per l’intera società».

Richiamando la Convenzione delle Nazioni Unite per i diritti delle persone con disabilità, il concorso invita, perciò, a documentare lo stato attuale e ad analizzare il modo in cui la comunicazione modifichi o meno il pensiero e l’azione che portano ad una maggiore e più consapevole inclusione.
Il bando ed il modulo per la partecipazione sono scaricabili dal sito web del Comune di Verona www.comune.verona.it. Per ulteriori informazioni: Direzione Politiche Educative Scolastiche e Giovanili: Tel. 045.807 9653 – 9614.

Da Daily Verona Network del 02.03.2020

admin

Lascia un commento