Terminati i lavori della nuova scuola “Marino Moretti” di Poggio Torriana

Terminati i lavori della nuova scuola “Marino Moretti” di Poggio Torriana

Antonini: “Un progetto importante, un obiettivo prioritario fortemente voluto da questa Amministrazione e programmato nel progetto di fusione”

Terminati i lavori della nuova scuola “Marino Moretti” di Poggio Torriana
Sono giunti al termine i lavori per il secondo stralcio della nuova scuola in località Santo Marino L’esecuzione dell’intervento era stato programmato dall’Amministrazione Comunale attraverso due stralci funzionali; 800 mq realizzati nel 1˚ stralcio ed ora già a disposizione della Scuola Primaria, e ulteriori 400mq di ampliamento attraverso la realizzazione del 2˚ stralcio. Con la realizzazione di questi lavori si è arrivati al completamento del progetto del nuovo plesso scolastico. L’Assessore ai Lavori Pubblici Franco Antonini commenta: “La nuova Scuola M. Moretti è un progetto importante, un obiettivo prioritario fortemente voluto da questa Amministrazione e programmato nel progetto di fusione, condiviso con la Regione e realizzato grazie ai contributi Regionali e del nostro Comune. Nella progettazione di questo nuovo plesso sono stati attentamente valutati e individuati i criteri costruttivi più idonei a garantire la Salute, il Comfort e la massima Sicurezza dei bambini.”
 
L’edificio si sviluppa su un unico piano, privo di barriere architettoniche per circa 1200 mq, interamente realizzato in legno lamellare certificato, con materiali eco-compatibili con un sistema costruttivo a telaio. Tutti gli spazi interni della scuola sono stati progettati per essere sfruttati al meglio ai fini dell’attività didattica, con aule spaziose e accoglienti. La struttura, inoltre, si presta anche per ospitare eventi al di fuori della normale attività scolastica, come attività culturali, ludiche e di aggregazione rivolte ai bambini e famiglie. Un edificio innovativo che si distingue per la qualità della tecnologia costruttiva utilizzata e per le materie prime selezionate nel rispetto dei principi della bioedilizia e garantendo il massimo livello di sicurezza sismica e le migliori caratteristiche termiche e acustiche degli spazi e dell’efficienza energetica. L’impiego di materiali riciclabili come il legno, la posa di impianto fotovoltaico da oltre 30 KW che autoalimentano l’edificio di energia elettrica, la presenza di un sistema di aereazione controllata, e altri accorgimenti tecnici (domotica, ecc.) consentiranno di risparmiare energia con una certificazione energetica oltre la Classe A, un edificio ad energia Quasi Zero nel pieno rispetto dell’ambiente. Inoltre sull’area esterna sono state realizzate attrezzature ludiche e ricreative, l’installazione di gazebo, un anfiteatro, un campo da pallavolo, spazi necessari per promuovere il contatto dei ragazzi con l’esterno e la natura.
 
Antonini conclude: “Un grande ringraziamento va a tutti i tecnici, progettisti, in particolare ai nostri tecnici Comunali che hanno realizzato la progettazione e la direzione lavori insieme alla ditta Subissati, che nonostante gli imprevisti sono riusciti a completare la Scuola nei tempi programmati, dimostrando competenza e efficienza”.“

Da Rimini Today 5/1/2021

admin

Lascia un commento