Sul lungomare la passeggiata impossibile per i disabili in carrozzella

Sul lungomare la passeggiata impossibile per i disabili in carrozzella

I marciapiedi al Lido sono privi di manutenzione e rappresentano un pericolo per i portatori di handicap che vogliono percorrerli

Che la viabilità di Latina sia improponibile è risaputo già da tempo. Eppure le cose non sono mai migliorate. E adesso, alla situazione compromessa del manto stradale della nostra città, si aggiunge il degrado dei marciapiedi. Che non si tratti di un’esagerazione lo testimoniano le immagini proposte qui accanto, due fotografie scattate sabato pomeriggio sul lungomare di Latina, dove un ragazzo, approfittando della bella giornata di sole, aveva deciso di portare la nonna a fare una passeggiata. Sfortunatamente l’anziana donna ha problemi motori, e quindi la passeggiata non poteva che svolgersi con l’ausilio di una carrozzina. Vere e proprie voragini e banchi di sabbia sul marciapiede hanno reso problematica la passeggiata, imponendo slalom per evitare le buche, e prove muscolari per avere ragione della resistenza della sabbia.

La disavventura capitata al volenteroso nipote è la stessa vissuta da qualsiasi genitore o coppia di genitori che portano a spasso un figlio sulla carrozzina o sul passeggino: buche e sabbia non risparmiano nessuno. E sarà pur vero che osservando le due fotografie che pubblichiamo si comprende che siamo sul lato a monte della strada Lungomare, sul versante opposto a quella della passeggiata pedonale che costeggia la duna, ma le ragioni che inducono alcuni a preferire quel marciapiede anziché l’altro possono essere molteplici e tutte valide, e poi un marciapiede è un marciapiede, e la sua funzione è quella di consentire ai pedoni di camminare in sicurezza, che è appunto il requisito che manca a un marciapiede dal fondo sbrecciato o insabbiato. E il pericolo, piuttosto che i disabili in carrozzella o i bimbi sul passeggino, lo corrono tutti coloro che hanno la fortuna di potersi muovere sulle loro gambe: un piede in fallo o uno scivolone possono avere conseguenze molto spiacevole per chiunque. La manutenzione? Una chimera. Ma non diciamolo, dobbiamo ostentare l’immagine di ciò che non siamo, una città di mare.

Da Latinaoggi.eu 16/3/2021

admin

Lascia un commento