Strade a barriere architettoniche, Legnano stanzia 750mila euro

Strade a barriere architettoniche, Legnano stanzia 750mila euro

Nuove opere di abbattimento delle barriere architettoniche su strade e marciapiedi nella città di Legnano. Nel bilancio 2020 sono stati stanziati 756,711mila euro sia per la manutenzione strade abbattimento delle opere pubbliche.

I primi lavori di abbattimento delle barriere architettoniche (200mila euro) saranno effettuati a partire dai primi giorni di febbraio 2020 e saranno effettuati dalla società partecipata del Comune, Euro.Pa. Saranno abbattute le barriere architettoniche presenti in corso Sempione e vie Gilardelli, Comasina, San Martino, Lega, Strobino, Robino, XXIX Maggio, Roma, Nazario Sauro, Emiliani, Gorizia, Montenevoso, Delle Rose, Dei Salici, Micca, Alberto Da Giussano. I termine dei lavori è previsto entro la fine di marzo, imprevisti permettendo.

Riqualificazione strade con contestuale abbattimento delle barriere architettoniche (556.711 euro) riguardano l’ ingresso autostrada Castellanza verso Milano e tratti di corso Sempione e delle vie Liberazione, Santa Caterina, Magenta, XX Settembre, Nazario Sauro, Roma, per Busto Arsizio, Firenze, Novara, Dei Salici, Ronchi, San Michele del Carso, San Bernardino, Allende, Boccherini, Quadrio, Risorgimento, Dell’Amicizia, Emiliani, Collodi.

Sarà riqualificato anche il percorso pedonale in via Milano e la creazione di marciapiedi e pista ciclabile in via Lucania. Il cantiere avrà inizio a metà febbraio per terminare a fine maggio e l’incrocio tra le vie Romagna, Pisa e Ponzella. In questo caso i lavori inizieranno a metà marzo per terminare a fine maggio.

Interventi anche per la riqualificazione di via per Canegrate con inizio dei lavori previsto a metà e la realizzazione tratto di ciclabile di via Carducci e viale Sabotino e della ciclabile davanti all’ex Tribunale. 

Altre opere sano in programma nel 2021 per 400mila euro e riguarderanno piazza San Magno, via Cavallotti, via XXV Aprile, corso Magenta, via Saronnese, corso Sempione, viale Toselli, viale Cadorna e strade secondarie. «Il progetto è finalizzato al miglioramento della qualità delle strade a servizio del territorio comunale -si legge sul documento di fattibilità pubblicato in questi giorni sul sito del Comune – aumentando il livello di sicurezza dei cittadini e riqualificando, dal punto di vista funzionale, il complesso del sistema viario con la realizzazione di marciapiedi, rifacimento di pavimentazioni stradali degradate».

L’obiettivo è quello di rinnovare e costruire anche nuovi tratti di marciapiedi per garantire la sicurezza della viabilità pedonale, per i diversamente abili e le persone fragili. E proprio per perseguire tale intento saranno realizzate aree di rallentamento e attraversamenti pedonali e installate segnaletiche stradali orizzontali e verticali. «Le priorità di intervento – è specificato nel documento – verranno date tenendo conto dello stato di dissesto delle sedi oggetto del presente studio e delle eventuali esigenze che sorgeranno durante il triennio 2020-2022».

admin

Lascia un commento