Sport e solidarietà: “Mi piace di cuore” premia San Donà di Piave e Bardolino

Sport e solidarietà: “Mi piace di cuore” premia San Donà di Piave e Bardolino

Alla base ci sono sempre stati sport e solidarietà. Ma mai come quest’anno l’iniziativa “Mi piace di Cuore” ha evidenziato attenzione verso un settore, quello delle attività paralimpiche, che ha sofferto più di altri l’isolamento forzato dovuto alla pandemia.
La gara virtuale tra i partecipanti si è animata nelle scorse settimane con una sfida all’ultimo like sulla pagina Facebook @MiPiaceDiCuore, dove sono stati presentati i concorrenti. Ad aggiudicarsi i premi sono state, alla fine,  la società Canottieri Bardolino di Verona e la onlus Alba Chiara di San Donà di Piave, in provincia di Venezia.

L’iniziativa solidale

La settima edizione del contest “Mi piace di cuore”, iniziativa solidale di Ascotrade, ha avuto come filo conduttore l’acqua e come comune denominatore la volontà di sensibilizzare l’opinione pubblica verso un tema di carattere nazionale: andare oltre la disabilità superando i limiti è la sfida di ogni atleta paralimpico, oggi aiutato da strumenti sempre più sofisticati. Quest’anno 17 sono stati i progetti pervenuti.
Diecimila euro il montepremi complessivo messo in palio per dare un contributo a sostenere lo sport paralimpico veneto.
La cifra, messa a disposizione dall’azienda trevigiana di fornitura di gas ed energia elettrica promotrice del concorso assieme ai comitati regionali di CONI e CIP (Comitato Italiano Paralimpico), è stata suddivisa equamente tra i due vincitori.

Verso l’eliminazione delle barriere architettoniche

Tra i progetti presentati, c’è chi ha puntato sull‘abbattimento delle barriere architettoniche, chi sull’acquisto di attrezzatura specifica. Tra gli obiettivi, anche quello di coinvolgere nuovi atleti nelle varie discipline.
“È bellissimo vedere che anche quest’anno c’è stata così tanta partecipazione a una iniziativa così importante – dichiara Francesco Bettella, campione di nuoto paralimpico padovano e testimonial della settima edizione di “Mi piace di cuore – Quest’anno molte discipline sono state bloccate a causa dell’emergenza sanitaria e quindi ci sono meno stimoli a livello agonistico, ma questo periodo può essere comunque l’occasione giusta per allenarsi coltivando la propria passione, per prendersi ancora più cura del proprio corpo e per consentire a chi non ha mai praticato uno sport di avvicinarsi con curiosità ed entusiasmo al nostro mondo

Una società veneziana sul podio

Anche un’associazione del territorio veneziano ha raggiunto il traguardo. Si tratta  della società di nuoto Alba Chiara onlus di San Donà di Piave (Venezia).
Grazie al contributo ricevuto con questo progetto, potrà acquistare nuove attrezzature e proporre anche corsi di vela, data la sua vicinanza con il litorale veneziano. Non solo.  Attraverso corsi di formazione e aggiornamento potrà alzare il livello di preparazione dei propri tecnici. Fermo restando l’obiettivo primario che rimane sempre quello di coinvolgere più ragazzi con disabilità possibili per aiutarli a superare le barriere.

L’altra vincitrice è l’asd Canottieri Bardolino (Verona). Ha presentato un progetto per l’acquisto di un’imbarcazione specifica anti rovesciamento, che consentirà alle persone con disabilità di avvicinarsi al canottaggio. La società veronese ha un suo specifico progetto per giovani e adulti con disabilità che intendono praticare il canotaggio: il progetto VOGA ovvero “V” come “Vita di gruppo”, per costruire nuove relazioni; “O” come “Opportunità” di diventare consapevoli delle proprie potenzialità; “G” come “Gig”, imbarcazioni anti-ribaltamento per remare sicuri; “A” come “Allenamento” per migliorare il benessere psicomotorio.

A sottolineare la grande capacità di inclusione delle realtà paralimpiche attive sul territorio e la grande sensibilità dei cittadini è il presidente del CIP Veneto, Ruggero Vilnai. “Le società partecipanti hanno dimostrato grande voglia di crescere – ha detto – ma il mio ringraziamento più grande va a tutte le persone che hanno aderito all’iniziativa dando il proprio voto. Significa che attorno a questo ambiente c’è sempre grande passione. Una passione che potrà essere totalmente sprigionata quando questa pandemia sarà sconfitta”.

Un successo crescente

la prima edizione di “Mi piace di cuore” è stata organizzata nel 2013. Da allora sono state complessivamente premiate 22 società a cui si aggiungono i 4 atleti vincitori  dell’edizione speciale “Rio anch’io”. I partecipanti all’edizione 2020 hanno ricevuto complessivamente 5.747 “Mi piace”, u numero significativo che testimonia l’interesse crescente per l’iniziativa. Ad oggi la pagina facebook @MiPiaceDiCuore è seguita da 235 mila persone.

Da Metropolitano.it 26/12/2020

admin

Lascia un commento