Servizi igienici vietati ai disabili in carrozzina Denuncia di “Animo”

Servizi igienici vietati ai disabili in carrozzina Denuncia di “Animo”

CAORLE. Servizi igienici vietati ai disabili, interviene Animo (associazione nazionale italiana mobilità). Domenica al villaggio di Natale di Caorle Enio Billiato, presidente di Animo ha fatto una passeggiata con la sua inseparabile sedia a rotelle che raramente gli impedisce di oltrepassare ostacoli difficili anche per i normodotati.

Ma quando ha avuto necessità di accedere ai servizi igienici, lui che è un campione di basket, si è trovato di fronte a un gradino insormontabile. «I gabinetti sono stati installati su container», spiega, «a sinistra le donne, poi gli uomini, mentre nella parte destra, per i disabili, c’è un gradino di oltre 30 centimetri. Come fa una carrozzella a entrare? Forse erano destinati a falsi invalidi. Fate togliere il simbolo di accessibilità ai disabili perché ci sentiamo presi in giro. Mi sono trovato anche a Vienna, una rampa con una pendenza del 25 per cento per entrare in un supermercato. Il villaggio è molto bello», conclude, «ma i parcheggi per disabili dovrebbero essere aumentati e lo stesso a Jesolo». (G.Ca.)

Da La Nuova Venezia del 17.12.2019

admin

Lascia un commento