Sanremo: il Piano per l’Abbattimento delle Barriere Architettoniche aprirà la città anche ai turisti. Soleri (comitato PEBA): “Svolta culturale”

Sanremo: il Piano per l’Abbattimento delle Barriere Architettoniche aprirà la città anche ai turisti. Soleri (comitato PEBA): “Svolta culturale”

Il documento è stato approvato oggi dalla seconda commissione e passa ora alla votazione del consiglio comunale

Dopo la prima riunione di mercoledì, la seconda commissione presieduta dal consigliere comunale Umberto Bellini è tornata a discutere il Piano per l’Eliminazione delle Barriere Architettoniche. Un preciso e articolato documento, ampiamente condiviso con le associazioni e il comitato PEBA, che non solo farà da guida per gli interventi comunali finanziati con i fondi regionali specifici, ma sarà da faro anche per i futuri lavori sia pubblici che privati. Il passaggio in commissione è l’ultimo tassello che precede la discussione e la votazione in consiglio comunale, atto che renderà il Piano definitivamente operativo. I tecnici del Comune Valia Galdi e Alice Saviozzi hanno proseguito nella loro analisi del Piano specificando che le soluzioni individuate non sono ancora in fase progettuale. Le opere di più immediata eseguibilità potrebbero essere quelle legate agli spazi pubblici seguendo anche le indicazioni del comitato PEBA che può fornire suggerimenti e dare indicazioni per le priorità da individuare. Per la fase progettuale servirà però un passaggio allo stato dei fatti per fornire ai tecnici del Comune gli strumenti per progettare i lavori. 

Insieme al PEBA potrebbero essere studiati alcuni percorsi turistici che possano essere interessati da lavori di abbattimento delle barriere architettoniche come, per esempio, il tragitto dalla stazione ferroviaria al centro oppure i percorsi maggiormente frequentati dai turisti in centro e sul lungomare in relazione ai parcheggi. 

Stiamo cercando di dare una mano all’amministrazione per metterla nella giusta direzione per tutte le volte in cui si interviene – ha commentato durante la riunione Mirco Soleri, presidente del comitato PEBA – quando una persona viene a Sanremo ha bisogno di viabilità e questo è urgente. Quanto è stato fatto in passato non è sufficiente, ma è qualcosa. Bisogna fare gli scivoli dove non ci sono e abbiamo dato a questo la priorità. Anche per quanto riguarda le scuole, quando si interviene dobbiamo fare in modo che la progettazione sia totale. Questo Piano è una svolta culturale per un adeguamento moderno della città”.

Di recente la collaborazione tra il Comune e il comitato PEBA ha portato alla realizzazione degli scivoli all’incrocio tra via Nino Bixio e via Gioberti, con l’interazione di proseguire sempre in via Nino Bixio all’incrocio con via Gaudio, ma anche nella zona del Morgana e in corso Cavallotti nella zona dello stadio ‘Comunale’. Attenzione sarà rivolta anche alle spiagge in ottica estate 2021, senza dimenticare il Palafiori e le scuole, con priorità per il plesso di via Volta. 

In accordo tra tutti i componenti della seconda commissione e del PEBA, l’appuntamento è stato rinnovato per gennaio 2021 con l’obiettivo di iniziare a programmare una serie di nuovi interventi in città, sempre nella speranza che si possano reperire fondi maggiori.

Al termine della discussione il documento è stato approvato all’unanimità e passerà ora alla votazione del prossimo consiglio comunale.

Da Sanremo News 11/12/2020

admin

Lascia un commento