Piano per rendere la città accogliente e più inclusiva

Piano per rendere la città accogliente e più inclusiva

L’obiettivo è favorire il turismo delle persone fragili Coinvolte le associazioni che si occupano di disabilità

L’amministrazione comunale di Spilimbergo è al lavoro per rendere la città sempre più accogliente, inclusiva e accessibile per i turisti, i visitatori e i cittadini. Per questo l’amministrazione Sarcinelli ha da tempo avviato una serie di incontri con Promoturismo Fvg e la Consulta regionale delle associazioni delle persone con disabilità, tramite il suo servizio con funzione tecnica Criba (Centro regionale d’informazione su barriere architettoniche e accessibilità), nonché con tutti i sodalizi che operano sul territorio su questa specifica tematica. Nasce da queste basi il progetto “Spilimbergo, città accessibile”, integrato al Piano di eliminazione delle barriere architettoniche, con cui l’ente di palazzo di Sopra intende favorire un turismo inclusivo rivolto a persone fragili in condizioni anche di disabilità fisiche o sensoriali.
«Progetto – spiega l’assessore al turismo Anna Bidoli – che si inserisce nella più ampia azione turistica dell’amministrazione volta a estendere l’offerta turistica all’interno del territorio, prolungare la stagionalità e diversificare le attività, rendendo la città inclusiva e accessibile, considerando anche i bisogni specifici di visitatori e turisti a mobilità ridotta o con disabilità fisiche, sensoriali e intellettive. Il tutto mettendo al centro la persona e creando una rete integrata tra le strutture turistiche, le strutture ricettive, le attività economiche diffuse sul territorio e le associazioni con cui sono state condivise le prime azioni che si andranno a realizzare».
«Dopo il lungo lavoro di questi anni con Promoturismo Fvg e Criba Fvg – chiarisce l’assessore – in questo momento siamo in fase di affidamento di incarico per la realizzazione di un pannello visivo tattile, con contributi audiovisivi anche in lingua straniera. Grazie alla collaborazione della Curia e della parrocchia, la mappa tattile sarà collocata nel luogo sacro più rappresentativo di Spilimbergo, il duomo. Altro affidamento d’incarico riguarderà la realizzazione di un video nella lingua dei segni di presentazione della città per tutti, adulti e bambini, con illustrazioni animate e sottotitoli. Altre iniziative in programma, e già calendarizzate, sono i corsi di formazione sul tema dell’accessibilità e dell’accoglienza, rivolti agli operatori economici, già rinviati a causa dell’emergenza sanitaria», conclude Bidoli annunciando che «nei prossimi mesi sarà implementato anche il portale dell’Ufficio turistico con l’inserimento di tutte le informazioni e le news sull’accessibilità della città». La collaborazione tra Comune di Spilimbergo, assessorato al turismo, Promoturismo Fvg e Consulta regionale delle associazioni delle persone con disabilità si è intensificata in seguito all’avvio dei lavori da parte dell’amministrazione comunale per la redazione del Piano di eliminazione delle barriere architettoniche.

di Guglielmo Zisa  da il Messaggero Veneto del 8/11/2020

admin

Lascia un commento