Nuovi marciapiedi e attraversamenti a Cassano. Pronto un piano da 350mila euro

Nuovi marciapiedi e attraversamenti a Cassano. Pronto un piano da 350mila euro

Un piano da 350mila euro complessivi. La giunta guidata dal sindaco Nicola Poliseno ha approvato il progetto definitivo dedicato al completamento dei marciapiedi e degli attraversamenti pedonali di Cassano Magnago. Sono diverse le strade della città interessate ai lavori, nello specifico: le vie Mazzel, Carlo Borromeo, Pascoli, Petrarca, Pirandello, Marche, Gasparoli, Nenni, Maino, San Bernardo e Papa Giovanni XXIII. L’obiettivo degli interventi è «dare una percorribilità pedonale omogenea e continua sul territorio, con una particolare attenzione al superamento delle barriere architettoniche e alla sicurezza degli attraversamenti pedonali esistenti e di nuova previsione», si legge nella relazione tecnica.

Cinque lotti di interventi

Il piano delle operazioni è suddiviso in cinque lotti e puntano a «ricucire un tessuto di percorsi, adeguati al transito dei pedoni con particolare riferimento alle persone con ridotte capacità motorie». Della cifra complessiva, 66mila euro sono dedicati al primo lotto di via Mazzel: verrà realizzato un attraversamento pedonale rialzato in corrispondenza dell’intersezione con la via San Giovanni Bosco. Proprio da questo incrocio, lungo il tratto che arriva fino a via Oberdan, ci sarà un nuovo marciapiede. Così come tra via Toti e Aleardi.

Gli altri lotti saranno tutti dedicati a interventi sui marciapiedi: ne verranno formati di nuovi, larghi 1,5 ml su banchina sterrata o asfaltata. E in altri casi, verrà demolito quello esistente, cordoli compresi, per lasciare spazio a uno rinnovato.
Da qui, il secondo blocco di lavori, per la cifra totale di 80mila euro. Che include le vie Borromeo, Pascoli, Petrarca e Pirandello. Il terzo vale 56mila euro e riguarda le vie Marche e Gasparoli. E’ invece di 81mila euro la cifra dedicata al quarto lotto, con le vie Nenni e Maino, e di 67mila euro la spesa prevista per il quinto, sulle vie San Bernardo e Papa Giovanni XXIII.

A completamento delle operazioni sui marciapiedi «è previsto lo spostamento di caditoie con recupero del chiusino, la messa in quota di griglie, la realizzazione di segnaletica orizzontale e la fornitura e posa di quella verticale, oltre che di pali di sostegno e di transenne parapedonali da posizionare nella zona dell’attraversamento pedonale rialzato», conclude il documento tecnico.

Da Malpensa 24 9/1/2021

admin

Lascia un commento