Lugano, barriere architettoniche da eliminare

Lugano, barriere architettoniche da eliminare

Malgrado i passi avanti degli ultimi anni, la Città ha ancora lavoro da fare. Un’interrogazione chiede lumi sui prossimi interventi.

“Negli ultimi anni la città di Lugano ha fatto notevoli passi avanti per ridurre gli svantaggi nei confronti di persone con disabilità. Diversi anni fa la maggior parte degli edifici presentavano ancora barriere superabili solo con l’aiuto di terzi, ora in svariati edifici pubblici sono state introdotte rampe e ascensori con tastiere idonee alle varie disabilità. Non solo.I servizi pubblici si sono dotati di mezzi innovativi, e in grado di modificare l’altezza, per permettere e agevolare l’entrata e i marciapiedi sono stati migliorati per garantire in diverse zone un attraversamento facilitato riducendo lo “scalino” con la strada. Passi avanti concreti, si legge nell’interrogazione presentata da tre consiglieri comunali del Plr: Paolo Toscanelli, Rupen Nacaroglu e Peter Rossi.

Un’interrogazione che mette in luce anche le lacune e chiede come rimediare. Da qui, le domande: come valuta il Municipio di Lugano la situazione attuale, quali sono le differenze tra il centro e i quartieri più periferici e in quanti edifici, e strutture pubbliche (inclusi i bagni pubblici), non sono stati presi provvedimenti per impedire, eliminare o ridurre gli svantaggi nei confronti dei disabili. I tre consiglieri comunali chiedono pure come s’intende fare per eliminarli e quando verrà fatto. E ancora: “Nei piani di potenziamento del servizio pubblico sono state prese in considerazione tutte le problematiche inerenti gli utenti con disabilità? Cosa verrà proposto per garantire e migliorare il servizio?”

Da laRegione-5 ore fa

admin

Lascia un commento