Losone al lavoro per la rete di trasporto pubblico

Losone al lavoro per la rete di trasporto pubblico

Dal 2017, il Comune ha intrapreso una serie di cantieri al fine di riorganizzare il piano viario, in vista dell’apertura della galleria di base del Ceneri

Losone per non farsi trovare impreparato all’apertura della tratta ticinese di AlpTransit, dal 2017, ha lavorato per aggiornare e riorganizzazione la rete del trasporto pubblico regionale, in vista dell’inaugurazione della galleria di base del Ceneri, in calendario a settembre di quest’anno, mentre la messa in esercizio è prevista per metà dicembre 2020.

Una progettazione avvenuta a stretto contatto con gli altri membri della Commissione intercomunale dei trasporti del Locarnese (Cit) e con il Dipartimento del territorio (Dt). Il progetto per una rete potenziata del trasporto pubblico, scaturito dal lavoro di concerto, ha contemplato numerosi e importanti interventi infrastrutturali; alcuni terminati e altri ancora in corso d’opera. Lavori di miglioria che si presume portino beneficio al Comune losonese – malgrado non abbia sul suo territorio una stazione ferroviaria –, traendo vantaggio dalla nuova tratta ticinese del traforo.

Interventi per la sicurezza degli scolari e contro le barriere architettoniche 

Gli interventi finora portati a termine riguardano soprattutto le tratte lungo i percorsi casa-scuola. Il Piano di mobilità scolastica, inoltre, ha in parte fatto emergere la necessità di rimuovere alcune lacune di sicurezza, imponendo quindi ulteriori interventi, oltre alla realizzazione di nuove fermate e all’adeguamento delle strade per gli autobus: fra gli altri. Oltre che per gli allievi, alcune operazioni sono state apportate in favore degli utenti con disabilità, in accordo con le direttive cantonali e la Legge sui disabili, eliminando le barriere architettoniche.

Potenziamento delle linee del bus

Con gli interventi in cantiere, Losone sarà quindi maggiormente integrato alla rete di trasporto pubblico urbano della regione: da una parte, la linea 1 del bus verrà estesa fino a via Mezzana; dove verrà realizzato un capolinea con piazza di giro. Dall’altra, la storica linea 7 incrementerà la frequenza e sarà potenziata di una fermata in via Lusciago, per servire anche la parte alta del paese. In concomitanza all’ultimazione del cantiere in via Lusciago, prenderà avvio e corpo l’intervento significativo che coinvolge via Mezzana, uno degli assi viari losonesi.

Al fine di procedere nel progetto e adeguare alle nuove esigenze, il Comune ha dovuto intraprendere una serie di lavori per la sostituzione e l’ammodernamento delle infrastrutture sotterranee (canalizzazioni, acquedotto, rete elettrica, fibra ottica).

Da laRegione-2 ore fa

admin

Lascia un commento