Le parole giuste per parlare di disabilità

Le parole giuste per parlare di disabilità

Una bella iniziativa del Gruppo Intesa San Paolo, che cerca di sensibilizzare e di educare in una guida estesa ad usare parole giuste, significati corretti quando si parla del mondo della disabilità, Troppo spesso si leggono parole inadeguate al contesto, o peggio ancora si leggono vocaboli non adeguati al mondo dell’attualità. Anche all’interno di siti istituzioni museali e altro si trova il modo di definire la persona con disabilità in “diversamente abile”. Il concetto deve essere chiaro: la persona con disabilità non è diversamente abile. Nessuno è diversamente abile.

La struttura Media and Associations Relations di Intesa Sanpaolo – in collaborazione con Anffas e la Presidenza del Consiglio dei Ministri grazie all’Ufficio per le Politiche in favore delle persone con disabilità e l’Osservatorio Nazionale sulla condizione delle persone con disabilità – ha realizzato una raccolta di linee guida utili per un adeguato approccio al tema della disabilità

La guida “Le parole giuste. Media e persone con disabilità” fornisce elementi utili per trovare la terminologia più adatta per riferirsi alla persona con disabilità utilizzando un linguaggio inclusivo che sottolinei il valore della persona indipendentemente dalla sua condizione.

Scaricare la guida completa a questo link.

admin

Lascia un commento