Lavoro e partecipazione: la sfida dell’inclusione per i disability manager

Lavoro e partecipazione: la sfida dell’inclusione per i disability manager

Di particolare interesse per l’importanza del tema, oltreché per la particolare autorevolezza dei relatori coinvolti, sarà l’incontro online previsto per il pomeriggio del 27 novembre (ore 15-18), intitolato Lavoro e partecipazione: la sfida dell’inclusione per i disability manager italiani, organizzato dal Centro di Ateneo di Bioetica e Scienze della Vita dell’Università Cattolica di Milano, insieme alla FE.D.MAN (Federazione Disability Mangement) e alla Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Besta di Milano, avvalendosi anche della collaborazione del Sistema Sanitario della Regione Lombardia e dell’Associazione Abilitando.

Dopo i saluti istituzionali di Adriano Pessina (Centro di Ateneo di Bioetica e Scienze della Vita dell’Università Cattolica di Milano), Mauro Buzzi (presidente della FE.D.MAN) e Paolo Robutti (presidente di Abilitando), interverranno Massimiliano Bevacqua della FE.D.MAN (La figura del disability manager: identità e scopi); Alessio Musio del Centro di Ateneo di Bioetica e Scienze della Vita dell’Università Cattolica (Lavoro e disabilità: una questione etica); Giampiero Griffo, coordinatore del Comitato Tecnico-Scientifico dell’Osservatorio Nazionale sulla Condizione delle Persone con Disabilità (L’Osservatorio Nazionale e il lavoro oggi: prospettive per un coordinamento); Romolo De Camillis, direttore generale per i Rapporti di Lavoro e le Relazioni Industriali nel Ministero del Lavoro (Lavoro inclusivo ai tempi della pandemia); Matilde Leonardi della Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Besta (Il disability management come accomodamento ragionevole: Chrodis Workbox per inclusione e workability).

Seguirà la tavola rotonda sul tema Inclusione ai sensi di legge o inclusione come diritto, moderata da Mauro Meazza, giornalista del «Sole 24 Ore» e di Radio 24 e da Haydée Longo della FE.D.MAN.
Vi parteciperanno Silvia Stefanovichj, responsabile per le politiche per la disabilità e il worklife balance nella CISL Nazionale; David Trotti, presidente regionale del Lazio per l’AIDP (Associazione per la Direzione del Personale); Giusy Versace e Lisa Noja, deputate, componenti della Commissione Affari Sociali alla Camera; Pietro Barbieri, presidente del Gruppo di Studio sui Diritti delle Persone con Disabilità nel CESE (Comitato Economico e Sociale Europeo).
È in programma quindi un ulteriore intervento del Presidente della FE.D.MAN Mauro Buzzi (I disability manager italiani: da competenza a professione), che curerà anche le conclusioni dell’incontro, insieme a Matilde Leonardi.

Da ricordare, infine, che sono previsti anche alcuni contributi video di testimonianza sul lavoro dei disability manager italiani. (S.B.)

La partecipazione sarà gratuita (per iscriversi fare riferimento a questo link). Successivamente il convegno verrà anche reso disponibile su Vimeo, Linkedin e YouTube, nonché nel sito del Centro di Ateneo di Bioetica e Scienze della Vita dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Per ulteriori informazioni e approfondimenti: centrodibioetica@unicatt.it (Silvia Bressi); webinar@fedman.it (Elisa Vavassori e Anida Hilviu).

Da Superando 20/11/2020

admin

Lascia un commento