Italdesign WheeM-i, “assistente” per chi usa sedie a rotelle

Italdesign WheeM-i, “assistente” per chi usa sedie a rotelle

Immaginato per sharing, è finalista Mobility Unlimited Challenge.
Il  progetto Wheelchair Mobility Integration, o meglio WheeM-i, firmato da Italdesign è stato selezionato come uno dei cinque finalisti del concorso Mobility Unlimited Challenge della Toyota Mobility Foundation e che prevede premi per 4 milioni di dollari. Organizzato in associazione con il Nesta Challenge Prize Centre, Il Mobility Unlimited Challenge punta a supportare miglioramenti radicali per la mobilità e l’indipendenza di persone con paralisi degli arti inferiori attraverso tecnologie assistive intelligenti ed ha raccolto quest’anno ottanta progetti da 28 Paesi di tutto il mondo.

Il progetto di Italdesign è fortemente innovativo, in quanto è il primo servizio di mobilità pensato per gli utilizzatori di sedie a rotelle basato sullo stesso principio del sistema di bike-sharing. Consiste in una piccola flotta di dispositivi completamente elettrici, semiautonomi, di tipo “wheel-on”, cioè accessibili salendo direttamente con la propria sedia a rotelle. Questa prerogativa, che posiziona l’utente a 20-30 cm più in alto rispetto al livello della sedia a rotelle, permette agli utilizzatori di muoversi in città molto più facilmente, di interagire con le altre persone all’altezza del volto e di farlo con minor sforzo fisico, anche in condizioni difficili (pavé, gradini, ecc). Gli utenti potranno prenotare WheeM-i attraverso una App, raggiungere l’hub di raccolta più vicino, salire a bordo e utilizzare il veicolo di supporto all’interno della città per poi riconsegnarlo in uno degli hub di raccolta, a disposizione di altri utilizzatori. WheeM-i ha un sistema integrato di sensori che aiutano ad evitare collisioni con ostacoli fissi o mobili, inoltre il suo design consente di superare facilmente le barriere architettoniche.

Grazie all’App dedicata, consente agli utilizzatori di dialogare e interagire con il dispositivo stesso, con altri utilizzatori, altri mezzi di trasporto e applicazioni dedicate, via API. Italdesign ha ottenuto il premio per i finalisti che è pari a 500.000 dollari, somma che verrà utilizzata per sviluppare lo stadio successivo del progetto. Il Challenge ha richiamato ingegneri, innovatori e designer da ogni parte del mondo a iscrivere progetti per tecnologie rivoluzionarie, che incorporassero sistemi intelligenti, per migliorare la mobilità e l’indipendenza delle persone prive dell’uso degli arti inferiori. Fondamentale, per il Challenge, è stata l’importanza della collaborazione con gli utenti finali, per sviluppare mezzi che si integrassero senza soluzione di continuità nelle loro vite e nei loro ambienti, che fossero comodi e facili da utilizzare, assicurando maggiore indipendenza e coinvolgimento nella vita quotidiana. ”Siamo davvero orgogliosi di essere tra i cinque finalisti di questo concorso – ha dichiarato Joerg Astalosch, amministratore delegato di Italdesign – Come azienda che da sempre fornisce servizi per la mobilità a costruttori di tutto il mondo, crediamo fermamente che la future mobility debba avere un impatto positivo sulla vita di ogni persona. WheeM-i è parte di questa visione e speriamo davvero di portarlo a diventare realtà, in modo da offrire, in collaborazione con le municipalità e altre aziende, un servizio che possa rendere più facile l’esperienza quotidiana di chi deve utilizzare la sedia a rotelle”. 

admin

Lascia un commento