Il Comune di Lanuvio vara il piano di abbattimento barriere architettoniche

Il Comune di Lanuvio vara il piano di abbattimento barriere architettoniche

È stato approvato dall’amministrazione comunale di Lanuvio il “Peba”, Piano Eliminazione Barriere Architettoniche. Un importante passo avanti per Lanuvio e per facilitare la vita delle persone diversamente abili del territorio che sono molte.

«Nell’ultimo Consiglio comunale abbiamo approvato, all’unanimità, il Piano di Eliminazione delle Barriere Architettoniche – ha scritto in una nota stampa il vice sindaco e assessore lavori pubblici Andrea Volpi -. L’abbattimento delle barriere architettoniche e l’inclusione sociale sono temi prioritari della nostra azione politica amministrativa e con l’approvazione del Peba abbiamo posto in essere le condizioni per costruire una città più efficiente, capace di dare risposta ai bisogni delle persone in difficoltà o affette da disabilità psico-motoria».

La pianificazione approvata sarà lo strumento necessario per ottenere anche finanziamenti al fine di adeguare strutture e infrastrutture agli indicatori principali coerenti con un welfare moderno, inclusivo, equo ed efficiente secondo le nuove normative governative. Un decisivo passo in avanti verso la rimozione delle barriere architettoniche fisiche, sensoriali e culturali che impediscono a volte alla persona disabile una piena partecipazione alla vita sociale. «Lanuvio – ha detto il sindaco Luigi Galieti in consiglio comunale – ha dimostrato di rispondere puntualmente al legislatore regionale e nazionale dotandosi in tempi rapidi di uno strumento fondamentale e strategico, con l’eliminazione di segnaletica verticale ed arredi urbani ostativi al transito dei disabili. L’Ente già dispone di un finanziamento per la realizzazione di due semafori pedonali che saranno collocati in via Roma 20 in prossimità del Comune e in Via Giovanni XXIII sull’attraversamento pedonale che collega il parcheggio dell’Immacolata a Piazza Carlo Fontana. Anche in ambito sportivo, nelle strutture comunali e nei parchi giochi saranno attuate le norme per facilitare l’accesso e i giochi ai ragazzi con handicap motorio».

Da Il Caffè.Tv 3 agosto 2020

admin

Lascia un commento