Il centro un cantiere aperto

Il centro un cantiere aperto

Sarà trasformata soprattutto la parte nord-ovest della piazza ora in terra battuta

Proseguono i lavori per la riqualificazione di piazza Alberto Mario, con l’abbattimento delle barriere architettoniche nei suoi marciapiedi e in quelli delle vie limitrofe. E’ 128mila euro la cifra complessiva che è stata stanziata per questo intervento di riqualificazione dei percorsi pedonali del centro storico.

Prosegue il restyling dei marciapiedi della città: “Per questi interventi – precisa il sindaco Luigi Viaro – sono stati usati i fondi del comune, per proseguire e integrare quanto già iniziato con i progetti di via Cavour e via Varliero fatti con i fondi del governo. Stiamo procedendo con l’obiettivo di destinare costantemente una quota parte dei fondi comunali, quelli che derivano dalle multe, da destinare al rifacimento dei marciapiedi. Non abbiamo usato la trachite perché richiedeva costi straordinari e volevamo procedere per migliorare la condizione dei marciapiedi cittadini nell’ottica di ridurre le barriere architettoniche in un’area maggiore possibile”.

Il primo cittadino ha citato infatti i 90mila euro ottenuti dallo Stato in virtù del cosiddetto “Decreto crescita”, che prevede contributi per interventi mirati alla mobilità sostenibile e per l’abbattimento delle barriere architettoniche. I lavori hanno preso il via con due interventi di eliminazione delle barriere architettoniche inclusi nel progetto ma in altre zone: una rampa in trachite per la chiesa di San Biagio, già conclusa, e un’analoga rampa per il palazzo municipale. In attivo anche il cantiere tra largo Carducci e piazzetta Mario, per interventi allo scopo non solo di rendere accessibili i percorsi pedonali a chi si muove con l’ausilio di una carrozzina, ma anche a migliorare il decoro della piazza in cui si trova lo storico monumento al patriota lendinarese.

Da La voce di Rovigo-8 ore fa

admin

Lascia un commento