Il Cabildo investirà quest’anno un milione di euro in quattro opere a Puerto de la Cruz

Il Cabildo investirà quest’anno un milione di euro in quattro opere a Puerto de la Cruz

Il Cabildo di Tenerife, attraverso l’area di Pianificazione Territoriale, Patrimonio Storico e Turismo, ha esposto questa settimana come si svolgeranno i prossimi quattro lavori previsti nella città, per un investimento totale di un milione di euro.

Si tratta di quattro azioni: lo scarico dei flussi dal nuovo punto di scarico delle acque piovane nella zona del molo, il miglioramento e il condizionamento della via Blanco, il miglioramento e il condizionamento del lungomare Agatha Christie e la ristrutturazione del chiosco di San Telmo.

I lavori sulla banchina si svolgeranno in due fasi: la prima, che si svolgerà in Calle Santo Domingo, dovrebbe iniziare tra la fine di marzo e l’inizio di aprile e culminare nel mese di giugno.

Una volta effettuata questa fase, sarà possibile conoscere lo stato del sottosuolo della zona, quindi sarà allora che si deciderà la data di inizio della seconda parte, in modo che le feste della Virgen del Carmen e di San Telmo non vengano toccate, e svolgersi, come ogni anno, il 16 luglio.

Durante l’incontro, i tecnici hanno risolto i dubbi dei presenti sull’impatto che lo sviluppo delle opere, può avere sulla loro vita quotidiana, in relazione ai cambiamenti che si verificheranno nel traffico delle strade, o negli attraversamenti pedonali, in modo che l’attività dei cittadini e delle imprese ne risenta il meno possibile.

Il lavoro di scarico dei flussi della rete unitaria nella zona dello scafo di Puerto de la Cruz, con l’inserimento di un nuovo punto di scarico delle acque piovane nella zona del molo ha un periodo di attuazione tra le due fasi, quattro mesi, e un budget di attuazione di 269.316 euro fornito per intero dal Consiglio Insulare di Tenerife.

La società che realizzerà il lavoro è Elfidio Pérez Construcciones.

L’obiettivo dei lavori di miglioramento e condizionamento di Calle Blanco è quello di aumentare la qualità ambientale della strada, eliminare le barriere architettoniche, rinnovare l’arredo urbano e promuovere le diverse attività economiche della zona.

Con un budget complessivo di 598.988 euro (finanziato per il 32% dal Cabildo di Tenerife e per il 68% dal Comune di Puerto de la Cruz), è stato assegnato alla società Copisa, che dovrebbe terminarlo all’inizio del 2021.

Il vecchio Paseo del Ciprés è destinato a risolvere i suoi problemi funzionali e di accessibilità.

Si tratta di un lavoro in attesa di una gara d’appalto a breve con un budget di base di 390.200 euro della Segreteria di Stato per il Turismo, che dovrebbe iniziare tra maggio e giugno.

Inoltre, si intende adattare l’immagine e l’estetica del chiosco di San Telmo all’ambiente circostante, sviluppando un design in grado di affrontare l’assalto del mare durante le tempeste, fornendogli un design più contemporaneo sempre nelle condizioni di trovarsi in un complesso storico dichiarato Sito di Interesse Culturale (BIC).

L’opera ha un budget di 90.000 euro messi a disposizione dalla Segreteria di Stato per il Turismo, e ha un periodo di completamento di quattro mesi, a partire dalla sua gara d’appalto, che si svolgerà nelle prossime settimane.

Di Franco Leonardi da Leggo Tenerife-33 minuti fa

admin

Lascia un commento