I grandiosi palazzi di Genova celebrati in una mostra alla sede centrale di banca Carige

I grandiosi palazzi di Genova celebrati in una mostra alla sede centrale di banca Carige

Tra Souvenirs de Gênes e Grand Tour. Antonio Giolfi inventa la nuova immagine di Genova.
Sede centrale Banca Carige | Via Cassa di Risparmio 15 | Genova il 10 e 11 ottobre dalle 10 alle 19 orario continuato.
La visita alla mostra è gratuita, previa prenotazione online al link https://www.happyticket.it/genova/prenota-biglietti/26-banca-carige.htm

“Tra Souvenirs de Gênes e Grand Tour. Antonio Giolfi inventa la nuova immagine di Genova” è la mostra che Banca Carige, il 10 e l’11 ottobre, propone in occasione dei Rolli Days, dalle 10 alle 19. Presso la Sede genovese di Via Cassa di Risparmio 15 verrà esposta la serie di acqueforti che nel 1769 l’Abate Antonio Giolfi, Professore di Pittura, Segretario dell’Accademia Ligustica ed Accademico del Reale Parmense, ideò per presentare alle elite europee una nuova immagine di Genova, città d’arte e ricca di attrattive, che si propone come metà privilegiata del Gran Tour in Italia.

La città, nel corso del ‘500 e nel ‘600, aveva infatti mutato il suo volto legato esclusivamente alla portualità. Il rapporto con la Spagna, l’attività finanziaria che le principali famiglie intrapresero, comportò un gran fervore di rinnovamento edilizio con la costruzione delle nuove arterie cittadine quali Strada Nuova e, in seguito, la Strada del Guastato e via Giulia senza contare le grandi fabbriche del Palazzo Doria a Fassolo e della chiesa di Santa Maria Assunta in Carignano, la Loggia dei Mercanti, la Porta al Molo e altro ancora.

L’ARTISTA
Antonio Giolfi presenta nelle sue vedute i fasti e lo splendore di quella ‘civiltà di palazzi’, potente, lussuosa, originale che ancora oggi rende Genova famosa come Sito Unesco, Patrimonio dell’Umanità. Una città che si apre nei Rolli Days ai visitatori che partecipano ad ogni edizione, da oltre 20 anni, con reiterato stupore, lo stesso che dovettero suscitare le acqueforti presentate oggi in Banca Carige a chi le vide per la prima volta, nel 1769.

admin

Lascia un commento