Giochi senza barriere, a Venegono Superiore riapre il Parco Pratone

Giochi senza barriere, a Venegono Superiore riapre il Parco Pratone

«Non solo è stata rinnovata la zona dei giochi, il Parco Pratone è stato anche reso più sicuro con la rimozione delle barriere architettoniche, andando così a integrarsi con l’area fitness». Alla sua inaugurazione di ieri, sabato 17 aprile, a Venegono Superiore Francesca Brianza, consigliere di Regione Lombardia, ha ricordato le difficoltà degli ultimi mesi: «Ci siamo privati di tante cose: i bambini non hanno potuto avere accesso alle attività all’aperto. Riaprire questo parco è un segnale per il ritorno a una vita normale».

Dalla Lombardia 16 milioni per 300 progetti

La nuova veste del Parco Pratone è stata ideata con una speciale attenzione per i bambini disabili. «Per la provincia di Varese sono stati stanziati 16 milioni di euro per 300 progetti in corso di realizzazione, tra cui c’era questo punto di ritrovo», ha spiegato Brianza. «L’obiettivo era ridare slancio ai nostri Comuni. I risultati sono tangibili: sindaci e amministratori comunali sanno al meglio ciò che serve per rispondere ai bisogni della cittadinanza».
«Con questo “Piano Marshall” la Lombardia ha messo in piedi un volano non indifferente: quanto a noi, abbiamo cercato di coinvolgere il più possibile le ditte del territorio», ha dichiarato il primo cittadino Ambrogio Crespi prima di tagliare il nastro.

Un sistema inclusivo

Paola Frassinetti, deputata di Fratelli d’Italia, ha citato la sua ultima visita a Venegono Superiore in occasione della campagna elettorale: «Quando ho ricevuto l’invito per la cerimonia di oggi ho accettato volentieri: è sempre una grande soddisfazione vedere realizzarsi le promesse che sono state fatte. Idee che diventano azione, Francesca ha messo all’opera una sinergia virtuosa. In questa bella giornata di sole si vedono spiragli per tornare a una vita normale. Si aggiunge il fatto che il sistema sia inclusivo: tutti i bambini possono giocare. È un concetto che stiamo cercando di far passare per l’accesso a strutture come palestre o impianti sportivi, e un servizio che bisogna continuare a offrire a tutti i cittadini».

I lavori per le cucine

Ad assistere all’“inaugurazione” dei giochi a opera dei bambini c’erano Luisa Limido, assessore ai Servizi sociali, e Fabrizio Passannante, assessore all’Ecologia e sostenitore del progetto: «Abbiamo messo una nuova funivia e l’area fitness, che si è sostituita a quella per lo sgambamento dei cani, è molto utilizzata. Inoltre contiamo di ultimare entro l’estate i lavori per le cucine. Il costo complessivo dell’operazione è stato di 45mila euro, con 29mila euro arrivati da Regione Lombardia». Per il Parco Pratone sono in programma altre innovazioni: «Per il 2022, anno in cui sarà pronta anche la nuova piattaforma per lo smaltimento dei rifiuti, abbiamo messo in preventivo l’energia solare per la casa alpina. Fa parte degli interventi in ambito green che stiamo realizzando, come l’efficientamento energetico delle scuole».

Da Malpensa24 18/4/2021

admin

Lascia un commento