Falconara, con gli introiti dell’autovelox giù le barriere architettoniche

Falconara, con gli introiti dell’autovelox giù le barriere architettoniche

Al via l’abbattimento delle barriere architettoniche che interesserà quasi un chilometro e mezzo di marciapiedi, quelli che si sviluppano lungo tutta via Bixio, da via Castelfidardo fino a piazza Europa.

Sono partiti oggi gli interventi per creare gli scivoli in corrispondenza degli incroci nella strada principale del centro città, che attraversa l’abitato da nord a sud. I cantieri, nella mattinata di oggi venerdì 11 dicembre, sono partiti all’estremità nord, ossia in corrispondenza degli incroci di via Bixio con via Castelfidardo e via Stamura. Proseguiranno la prossima settimana fino ad arrivare all’incrocio con via Trento. Sempre oggi sono stati terminati i lavori per la realizzazione di un nuovo marciapiede lungo la salita che da via Matteotti porta in piazza del Municipio. Attorno a Palazzo Bianchi, che si affaccia sulla stessa piazza, è stato inoltre completamente ristrutturato il marciapiedi esistente nel tratto antistante l’archivio storico. Nei giorni scorsi i lavori si erano concentrati in via Marsala, nel tratto compreso tra via XX Settembre e via Mameli, per adeguare i marciapiedi alle norme per l’abbattimento delle barriere architettoniche. La settimana scorsa è stato realizzato un nuovo marciapiede in via De Bosis, nel lato monte tra le vie Gobetti e Mameli.

Gli interventi di realizzazione di nuovi marciapiedi, abbattimento delle barriere architettoniche e ristrutturazione dei percorsi pedonali danneggiati rientra in un unico progetto, finanziato per 150mila euro con gli introiti dell’autovelox. Il progetto era partito l’11 novembre da via Piemonte, a Palombina Vecchia e interessa tutti i quartieri. A Case Unrra sarà creato un percorso pedonale in via Parini, sul lato destro a scendere, tra via Marconi e via Tommaseo, mentre per eliminare le barriere si interverrà anche in via Mauri, a Castelferretti, in corrispondenza degli attraversamenti pedonali verso via Cuneo e via Sauro. Sempre a Castelferretti, da martedì, sarà asfaltata via Tommasi, nell’ambito del piano straordinario di manutenzione delle strade finanziato per 500mila euro sempre con gli incassi dell’autovelox.  «Si sta realizzando quanto programmato da questa amministrazione – dice l’assessore alle Manutenzioni Romolo Cipolletti, che sta seguendo i cantieri in prima persona –. Quanto incassato con le sanzioni per eccesso di velocità viene investito a beneficio delle categorie più fragili, dai disabili ai bambini, fino agli anziani.  Il progetto ci permette infatti di andare oltre quanto previsto dal Peba, il Piano per l’abbattimento delle barriere architettoniche, a partire dalle zone più frequentate dai pedoni come il centro città». «Dopo la passeggiata fatta a inizio mandato con i disabili – aggiunge l’assessore ai Lavori pubblici Valentina Barchiesi – mi sono resa conto di quanto la nostra città non fosse assolutamente a prova di disabili, a causa di gradini, assenza di scivoli e arredi lungo i percorsi pedonali. Questo adeguamento di uno dei percorsi principali della città, così come il rifacimento del Kennedy con percorsi accessibili e giochi inclusivi, è il primo passo per una città a misura di tutti. Anche con il prossimo bilancio l’impegno dell’amministrazione sarà nel finanziare ulteriori adeguamenti».

Da Password Magazine 11/12/2020

admin

Lascia un commento