Expo Casa 2020 slitta “per rispetto degli espositori partecipanti”

Expo Casa 2020 slitta “per rispetto degli espositori partecipanti”

La manifestazione, che si sarebbe dovuta tenere dall’1 all’8 marzo, verrà realizzata comunque entro l’anno

La società Epta Confcommercio Umbria, “in considerazione dell’attuale crisi e per il rispetto degli espositori partecipanti e della salute pubblica generale”, ha deciso di rimandare l’esposizione Expo Casa 2020 a data da destinarsi nell’anno corrente. In un breve messaggio si legge come la società “comprende il disagio, intende riprogrammare Expo Casa nelle date di quest’anno che saranno stabilite e comunicate prima possibile”.

Expo Casa 2020 si sarebbe dovuta tenere presso il centro Umbriafiere di Bastia Umbra, dall’1 all’8 marzo. Il pubblico avrebbe trovato “migliaia di soluzioni utili per soddisfare ogni esigenza e desiderio. Le tante aziende partecipanti – si leggeva nella descrizione dell’evento – presenteranno prodotti, tecnologie e idee in ogni ambito, dal settore del verde a quello dell’abbattimento delle barriere architettoniche”.

“Non mancherà – aggiungeva la nota di presentazione della manifestazione – la realtà virtuale per permettere ai visitatori di entrare nel proprio progetto per esplorare, interagire e cambiare arredi e dettagli. Grazie al protocollo d’intesa stipulato tra il Direttore del Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale dell’Università degli Studi di Perugia Giovanni Gigliotti e il Vice Presidente della Fondazione di partecipazione Umbria Jazz Stefano Mazzoni, l’edizione Expo Casa 2020 sarà qualificata anche dallo svolgimento del workshop ‘Umbria Jazz Street Design’”.

Ora la notizia del rinvio a data da destinarsi. La comunicazione ufficiale è già partita da Expo Casa alla volta delle imprese coinvolte in quella che è una delle più grandi e rappresentative fiere dedicate alla casa e all’abitare.

Da Assisi News (Comunicati Stampa)-9 ore fa

admin

Lascia un commento