Escursioni senza barriere. Quattro sentieri per tutti

Escursioni senza barriere. Quattro sentieri per tutti

Sono stati individuati dal CAI della Spezia e dal Parco delle Cinque Terre Interamente percorribili da persone con disabilà sulla speciale carrozzina.


CINQUE TERRE. Un sentiero per tutti: il CAI della Spezia, in collaborazione con il Parco nazionale delle Cinque Terre, ha individuato quattro percorsi, tutti con partenza dal colle del Telegrafo, interamente percorribili da persone con disabilità. Il progetto, spiega il CAI, «ha l’obiettivo di portare i disabili, sia motori che psichici, sui sentieri, utilizzando la speciale carrozzina mono-ruota Joelette messa a disposizione dal CAI della Spezia», che cura anche la predisposizione di punti di accoglienza per persone con disabilità in vicinanza dei sentieri. I quattro sentieri individuati sono i seguenti. Colle del Telegrafo – Campiglia: si parte dal Colle del Telegrafo transitando dapprima sull’AV5T, si passa Sant’Antonio e quindi si continua a percorre L’AV5T; appena oltrepassata la stazione 14 della palestra nel verde si imbocca il breve sentiero di collegamento alla carrareccia e si continua, sulla strada bianca sino a Campiglia. Il rientro può essere fatto utilizzando la strada carrareccia. Colle del Telegrafo – Monte Santa Croce: si percorre la strada asfaltata verso il Bramapane, giunti al Bivio Bramapane si passa attraverso lo spaccato e si prosegue nella strada bianca sino alla sella La Croce. Colle del Telegrafo – Santuario Madonna di Montenero: si percorre il sentiero 530 che inizia al Colle del telegrafo sino alla curva a gomito a quota 350 m; di qui inizia il sentiero, praticamente senza dislivelli importanti, che conduce al Santuario. Rientro per la stessa strada. Colle del Telegrafo – Volastra: la via dei santuari dal Colle del Telegrafo a Volastra. Tutte le informazioni sono anche sul sito web del Parco Nazionale nella sezione specifica dedicata ai sentieri e all’outdoor.

Da La Nazione del 10.03.2020

admin

Lascia un commento