Edilizia in Liguria, contributi per abbattimento barriere architettoniche in case di portatori di handicap

Edilizia in Liguria, contributi per abbattimento barriere architettoniche in case di portatori di handicap

La Giunta regionale, su proposta dell’assessore all’edilizia Marco Scajola, ha approvato i nuovi termini per l’erogazione di contributi a soggetti portatori di handicap che necessitano di intervenire nelle proprie abitazioni per l’abbattimento delle barriere architettoniche. “Le modifiche apportate con l’atto di Giunta – commenta l’assessore – sono finalizzate ad agevolare le persone portatrici di handicap e i loro famigliari ad accedere a contributi regionali per eliminare le barriere architettoniche dalle loro case”.


I principali interventi per agevolare l’accesso ai contributi riguardano l’innalzamento del valore massimo dell’ISEE, aumentato da 28 a 30 mila euro, per poter allargare la platea dei beneficiari; la cifra massima di spesa portata da 100 a 120 mila euro, nonché il contributo massimo erogabile che sarà pari a 23 mila euro, invece di 18 mila euro.
Il termine per la presentazione delle domande nel Comune dove è situato l’immobile, solo per il 2021, è fissato dal 1 aprile al 30 giugno; dal 2022 sarà ulteriormente anticipato dal 1 marzo al 31 maggio. È stata inoltre stabilita la non cumulabilità del contributo regionale con la misura di sostegno prevista dall’INAIL per i propri assistiti.
“Un atto di civiltà – conclude Scajola – che aiuta concretamente le fasce più fragili della popolazione a vivere liberamente la propria casa. L’impegno di Regione Liguria è costante e significativo per dare risposte concrete alle tante persone che hanno bisogno di sostegno e vicinanza da parte delle Istituzioni, un lavoro importante e mirato per fare in modo che nessuno rimanga indietro”.

Da Riviera Press 5/2/2021

admin

Lascia un commento