Disabili e mezzi pubblici: presto una piattaforma sull’accessibilita’ delle fermate

Disabili e mezzi pubblici: presto una piattaforma sull’accessibilita’ delle fermate

I disabili avranno presto a disposizione una piattaforma pubblica contenente informazioni sull’accessibilità delle fermate dei mezzi pubblici. È quanto prevede la revisione di due ordinanze adottate oggi dal Consiglio federale.

In una nota, l’esecutivo precisa anche che è stato fissato un valore massimo per la pendenza del divario tra il marciapiede e il treno che le persone in sedia a rotelle devono superare per poter salire e scendere dalle carrozze. Fanno eccezione le stazioni della rete principale situate in curva, dove sarà il personale dell’impresa ferroviaria a fornire assistenza.
L’esecutivo ha anche stabilito l’obbligo di garantire almeno due posti e l’accessibilità dei servizi igienici ai passeggeri in sedia a rotelle sugli autobus a lunga percorrenza impiegati nel traffico nazionale. Va però detto che la Svizzera è per il momento senza rete di pullman a lunga percorrenza: presso l’Ufficio federale dei trasporti (UFT) non c’è infatti nessuna domanda di concessione pendente.
Le revisioni d’ordinanza recepiscono anche diverse norme comunitarie intese a semplificare il traffico ferroviario internazionale e ad armonizzarlo a livello europeo. Sono infine state aggiornate diverse disposizioni tecniche in modo da tener conto degli sviluppi intervenuti nel settore ferroviario in merito ai freni e al materiale rotabile. Tutte le modifiche entreranno in vigore il primo novembre.

di Giorgio Doninelli da TIO Il portale del Ticino del 12.06.2020

admin

Lascia un commento