Contributo per barriere architettoniche, il Comune inizia a pagare

Contributo per barriere architettoniche, il Comune inizia a pagare

Si parte dai fondi per l’anno 2015. Assessore Stimola: “Entro la fine del mese liquidati anche il 2016 ed il 2017”

E’ diventato un tormentone. Uno dei tanti, visti i temi che oramai sono sui banchi del consiglio comunale da tempo immemore (vedi, ad esempio, la nomina del nuovo consiglio di amministrazione della Fondazione Santomasi, che puntualmente viene tirato in ballo in ogni seduta del consiglio, oppure la realizzazione delle pensiline nei pressi delle fermate degli autobus di linea). L’argomento oggetto di numerose interpellanze, invece, è quello relativo al rimborso regionale previsto per lavori di adeguamento per il superamento delle barriere architettoniche realizzati dai privati nelle proprie abitazioni.

Una vicenda da tempo in stallo per via della mancanza di possibilità da parte dei tecnici di effettuare i sopralluoghi necessari per dare il via libera alle somme oggetto di contributo. Finanziamenti fermi addirittura al 2014 con persone che hanno anticipato cifre di cui al momento non si ha notizia.

La vicenda nuovamente portata all’attenzione dell’amministrazione sembrerebbe in via di risoluzione. Infatti, dinanzi all’ennesima sollecitazione da parte del consigliere comunale Michele Lorusso, l’assessore Claudia Stimola ha annunciato che in questi giorni si sta procedendo a liquidare i contributi relativi all’anno 2015 ed entro il mese di maggio saranno liquidati anche il 2016 e 2017. Un passo in avanti, quindi, verso la completa risoluzione del problema. “Meglio tardi che mai” – ha, invece, commentato sarcasticamente qualcuno degli interessati al contributo.

Da GravinaLife 6/5/2021

admin

Lascia un commento