Come rendere una casa più accessibile, installare un montascale per disabili

Come rendere una casa più accessibile, installare un montascale per disabili

Montascale per disabili, perchè sono utili e fondamentale per vivere la propria abitazione senza limitazioni e in piena autonomia

L’abitazione di un disabile deve necessariamente risolvere le limitazioni imposte dal suo stato di salute, per migliorarne lo stile di vita e quindi il suo stato psico-fisico. Uno dei problemi principali di simili condizioni è quello del movimento, dato che spesso queste persone sono affette da deficit motori che limitano non soltanto la deambulazione, ma anche la stazione eretta. In tali situazioni il paziente deve fare ricorso alla sedia a rotelle, un sussidio indispensabile per consentirgli di avere una certa autonomia.

L’abitazione di un disabile deve essere progettata per consentirgli di gestire le sue limitazioni e di raggiungere le varie stanze che in contesti abitativi a due piani prevedono la presenza di scale.

Sono proprio i gradini da salire e scendere a costituire uno dei principali ostacoli da superare, dato che la carrozzella non può svolgere una simile funzione. Realizzati con lo scopo di migliorare l’accessibilità a tutti gli ambienti domestici, i montascale per disabili si configurano come sussidi per la mobilità progettati su misura, adattabili alle singole necessità sia personali che logistiche (come la forma delle scale).

Grazie a tecniche sempre aggiornate e alla scelta dei migliori materiali disponibili, simili montascale per anziani possono essere montati su scale rettilinee, curve, girevoli e a chiocciola, sempre rispettando i migliori standard di sicurezza.

In una casa per disabili, un’accessibilità di base prevede soglie d’ingresso alte e larghe, la completa assenza di barriere architettoniche, specifiche dotazioni impiantistiche e adeguati complementi d’arredo. In tutti i locali è necessario fare in modo che vengano rispettate le distanze minime per garantire movimenti orizzontali e verticali, per limitare i dislivelli e per ottimizzare l’arredamento.

Necessità motorie di un disabile

Le persone affette da disabilità motoria di solito si servono di presidi medici (come deambulatori e carrozzelle) che li supportano negli spostamenti. È logico che la loro abitazione debba tenere conto di tali dispositivi, spesso piuttosto ingombranti. Proprio per questo motivo gli spazi interni devono essere rivisitati e adattati alle varie necessità, modificando prima di tutto la planimetria della casa e poi il suo arredamento.

I passaggi tra mobili dovrebbero avere una distanza di almeno 80-90 centimetri, i letti dovrebbero garantire un’altezza intorno a 50 centimetri e tutte le suppellettili dovrebbero essere a portata di mano.

Da Ehabitat.it 21/11/2021

admin

Lascia un commento