Carpi: saranno investiti 60 milioni “per il rilancio della città”

Carpi: saranno investiti 60 milioni “per il rilancio della città”

CARPI – Patrimonio storico-artistico, strade, piste ciclabili, scuole: sono le principali aree d’intervento individuate dal Comune di Carpi nel triennio 2020-2022, investimenti che insieme alla “bretella” di Fossoli valgono 30 dei 60 milioni messi a bilancio.
Le linee essenziali sono state presentate il 23 aprile in video conferenza stampa dal Sindaco Alberto Bellelli e dall’Assessore ai Lavori Pubblici Marco Truzzi: « un piano di investimenti assolutamente ambizioso – è stato detto – perché comprende opere che ridisegneranno la nostra città per i prossimi decenni; » opere che sono state e saranno oggetto di confronto con la cittadinanza, perché « continueremo la prassi di un tavolo di concertazione con tutti i soggetti di volta in volta interessati. »

Ecco le cifre nel dettaglio: 9,4 milioni verranno investiti nel patrimonio storico-artistico (Torrione degli Spagnoli e campo di Fossoli in primo luogo), « per un forte impulso al turismo culturale cittadino »; circa 8 milioni andranno per strade e infrastrutture viarie, con l’ampliamento delle zone residenziali a 30 km orari (a partire da via Marco Polo), manutenzione ponti, opere per razionalizzare le principali strade interurbane di scorrimento, rinnovare l’arredo urbano e abbattere le barriere architettoniche portando allo stesso livello piano viario, marciapiedi e ciclabili (come corso Fanti per intendersi): una soluzione, chiamata “piattaforma unica”, che sarà estesa al maggior numero possibile di tratti stradali; 7 milioni saranno spesi per rilanciare l’economia realizzando la già presentata “bretella” stradale di Fossoli; saranno create o sistemate piste ciclabili per 2,4 milioni – una nuova per esempio sorgerà parallela alla ferrovia, nel tratto a nord della stazione – e altri 700mila euro saranno dedicati ad azioni per il contrasto dei mutamenti climatici; quanto infine all’edilizia scolastica, la riqualificazione con adeguamento anti-sismico vedrà nel triennio un impegno di spesa di circa 2,4 milioni.

Nel disegno generale dell’Amministrazione, è stato sottolineato, avrà un ruolo strategico il Centro storico, con azioni grandi e piccole: dall’ampliamento della ZTL in alcune vie, alla nuova destinazione (da stabilire) dell’ex-mercato coperto, dal complesso di San Nicolò al bar del teatro, per il quale dovrebbe partire il bando il mese prossimo.
Riguardo ai tempi, l’assessore Truzzi ha precisato che « a causa dell’emergenza sanitaria, in questo momento non siamo in grado purtroppo di mettere date. »

Da SulPanaro-2 ore fa

admin

Lascia un commento