Cappella Revedin a Ferrara

Cappella Revedin a Ferrara

A volte gli articoli che pubblichiamo ci costringono a cercare informazioni storiche che incuriosiscano e contribuiscano ad arricchire il nostro patrimonio storico-culturale.

La Cappella, dedicata al SS Redentore, è adiacente alla ex villa Revedin, ora scuola elementare Ercole Mosti, sulla via Bologna, circa un km fuori Porta Paola. La villa faceva parte del latifondo della Sammartina, su cui gli Estensi avevano avviato vasti interventi di bonifica già dal XV secolo, ed era stata costruita per volere di Francesco III d’Este, duca di Modena, nel 1738. Nel 1808 i fratelli Antonio e Francesco Revedin, che si erano trasferiti a Ferrara da Venezia, acquistarono la proprietà da un mercante che a sua volta l’aveva ricevuta dai francesi e ristrutturarono l’edificio preesistente. Tra il 1808 e il 1811 fecero costruire l’adiacente Cappella, raro esempio di stile neoclassico nel territorio ferrarese. All’interno si trovava un pregiato altare marmoreo e alcune statue. È un edificio ricco di storia e di particolare pregio, ma attualmente si trova in condizioni disastrose: lesioni, porte e lunette cadenti, tegole sgretolate, arredi asportati o distrutti. Le erbacce assediano la Cappella e aggrediscono i muri. Non intervenendo si rischia di rendere irreversibile il degrado

Dal sito del FAI

admin

Lascia un commento