Barriere architettoniche, in arrivo contributi per l’eliminazione negli edifici privati

Barriere architettoniche, in arrivo contributi per l’eliminazione negli edifici privati

Diffuso l’avviso pubblico per la presentazione delle domande di contributo, assegnato dalla Regione Puglia, per opere direttamente finalizzate al superamento e all’eliminazione di barriere architettoniche in edifici privati

È stato diffuso sul sito istituzionale del Comune l’avviso pubblico per la presentazione delle domande di contributo, assegnato dalla Regione Puglia, per opere direttamente finalizzate al superamento e all’eliminazione di barriere architettoniche in edifici privati.

Possono presentare la domanda le persone disabili con menomazioni o limitazioni funzionali permanenti di carattere fisico o di carattere sensoriale o di carattere cognitivo che siano cittadini italiani, comunitari ed extracomunitari, residenti negli edifici interessati dagli interventi di eliminazione delle barriere architettoniche o tutori, curatori o amministratori di sostegno della persona disabile.

Quali opere è possibile finanziare. Sono finanziabili interventi da realizzare in edifici privati esistenti (compresi box, cantine, cortili, ecc…) che abbiano come finalità diretta l’abbattimento delle barriere architettoniche; interventi da realizzare in edifici di edilizia residenziale pubblica di proprietà dell’Arca o del Comune; acquisto di attrezzature che risultino idonee all’abbattimento delle barriere architettoniche.

L’Ufficio competente, sulla base dei fondi disponibili, individuerà i soggetti che nell’anno potranno avere diritto al contributo e comunicherà al richiedente avente diritto, l’ammissione del contributo e il termine entro cui integrare la domanda con ulteriore documentazione.

Le domande di contributo che, per mancanza di fondi, non vengono soddisfatte nell’anno di presentazione, rimangono valide per l’anno successivo. Le domande possono essere presentate a mano all’Ufficio Protocollo del Comune di Corato oppure tramite Pec all’indirizzo servizi.sociali@pec.comune.corato.ba.it entro il 1° marzo.

Per scaricare il modello di domanda e per ulteriori informazioni sulla documentazione da allegare, è possibile consultare il sito del Comune a questo link. Per informazioni sulla normativa specifica e sulla compilazione della domanda contattare l’Ufficio Servizi Sociali al numero 080.9592406 o via email all’indirizzo annamaria.cimadomo@comune.corato.ba.it.

Da Coratolive.it 3/2/2021

admin

Lascia un commento