Attraversamenti pedonali rialzati a Vaiano, al via gli interventi a La Briglia e a La Foresta

Attraversamenti pedonali rialzati a Vaiano, al via gli interventi a La Briglia e a La Foresta

Più sicurezza sulla 325, davanti alle fermate dei bus e in prossimità delle scuole. I lavori finanziati dalla Provincia nell’ambito di un pacchetto più ampio che riguarda anche altri comuni per un totale di circa 100mila euro

Prima la Briglia, nei prossimi giorni la Foresta e a seguire il centro abitato di Vaiano. Al via l’intervento per la realizzazione di attraversamenti pedonali rialzati lungo la strada regionale 325 e negli altri punti individuati per aumentare la sicurezza dei pedoni. I lavori fanno parte di un intervento più ampio per un totale di circa 100mila euro che comprende lo stesso tipo di intervento anche a Cantagallo, Poggio a Caiano e Carmignano. “Dopo la realizzazione dell’attraversamento pedonale rialzato sulla sr66, in località Seano, nel comune di Carmignano – spiega il presidente della Provincia Francesco Puggelli  – proseguono gli interventi in vari comuni del territorio per garantire la sicurezza della viabilità. Si tratta di interventi di fondamentale importanza che rientrano in un progetto più ampio avviato lo scorso anno, finalizzato a garantire la sicurezza dei pedoni e di coloro che vivono a ridosso delle strade solitamente percorse da un gran numero di veicoli”.
“Per la comunità vaianese – il commento del sindaco di Vaiano Primo Bosi – si tratta di lavori importanti e attesi che vanno a mettere in sicurezza punti di particolare pericolosità: la Foresta  con l’area del bar e del  parcheggio, il punto di fermata del bus alla Briglia, la zona di Vaiano dove c’è l’uscita delle scuole e quella davanti al Comune dove si provvederà anche a rimuovere le barriere architettoniche modificando il marciapiede”. 
Gli attraversamenti pedonali rialzati sono piattaforme che seguono criteri particolari di progettazione. Il rialzamento complessivo, infatti, raggiunge i tre centimetri, per una pendenza dell’1,5 per cento. Questo permette una maggiore visibilità da parte dei conducenti di veicoli rispetto alle strisce a raso, senza però compromettere la sicurezza di coloro alla guida di auto e specialmente di moto.

Da notiziediprato.it-7 ore fa

admin

Lascia un commento