Attiva-mente su istanze disabilità respinte: “Niente di nuovo”

Attiva-mente su istanze disabilità respinte: “Niente di nuovo”

In merito al mancato accoglimento di alcune Istanze che riguardano la disabilità nel corso dell’ultima sessione del Consiglio Grande e Generale, “ci uniamo al rammarico di chi si è speso per presentarle ma non ci sorprendiamo per l’esito”. Così Attiva-mente, che scrive “nulla di nuovo, il Governo assume impegni del tutto aleatori con buona pace delle associazioni che continuano a procedere in ordine sparso, incapaci di trovare un amalgama che le possa rendere più autorevoli e forti. La stessa Commissione CSD ONU in assenza del giusto riconoscimento ci pare, purtroppo, che stia inesorabilmente perdendo il ruolo che per Legge le spetta”.

Secondo Attivamente il nuovo Gruppo/Tavolo di lavoro, sembra la riedizione del precedente Tavolo intersettoriale che ha chiuso i battenti senza troppe soddisfazioni. Ed elenca le urgenze, dalle barriere architettoniche all’inclusione lavorativa”. “Bocciare le Istanze accogliendone lo spirito o approvarle senza poi essere conseguenti oramai è divenuta la prassi consolidata che non meraviglia più nessuno” – è la conclusione. È semplicemente il segno di una frattura sempre più profonda tra politica e cittadini, a cui forse solo il Covid-19 con la sua crudele capacità non solo di ammalare le persone, ma di evidenziare le disuguaglianze, riuscirà a farci riflettere”.

Da San Marino Rtv 21/3/2021

admin

Lascia un commento