Addio barriere architettoniche alla casa del popolo di Bottegone

Addio barriere architettoniche alla casa del popolo di Bottegone

Grazie a un finanziamento della Fondazione Caript. Il presidente: “Post Covid, pronti più che mai ad accogliere davvero tutti”

– Sempre più inclusiva, così come una casa del popolo può e deve essere. Abbattute grazie a un importante finanziamento ottenuto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia nell’ambito del bando “Socialmente” le barriere architettoniche alla casa del popolo del Bottegone dove si sono da poco conclusi gli interventi di messa a norma dei servizi igienici. “La nostra Casa del popolo – fanno sapere dalla struttura – ha iniziato un percorso di adeguamento alle normative relative all’abbattimento delle barriere architettoniche nel 2017 quando, sostenuti anche allora dalla Fondazione Caript, riuscimmo a installare un servoscala, per superare la barriera che era creata dalla scala per l’accesso ai locali del piano primo. Da lì l’idea di concludere l’opera, creando un ambiente adatto a chiunque avrebbe avuto accesso alla struttura, anche con la realizzazione di servizi igienici a norma per persone diversamente abili. Obiettivo centrato proprio grazie all’ultimo aiuto ottenuto. Siamo soddisfatti del risultato anche pensando al post-Covid-19’, quando potremo sviluppare attività sociali e culturali, delle quali siamo convinti ci sia sempre più necessità, rivolte a tutti”.

Da La Nazione 28/2/2021

admin

Lascia un commento