A Cesena i cittadini vanno a caccia di barriere architettoniche

A Cesena i cittadini vanno a caccia di barriere architettoniche

Cesena chiama i suoi cittadini a segnalare le barriere architettoniche in città, per poi eliminarle. Da domani e fino al 21 novembre, infatti, sul sito e sui canali social del Comune sarà disponibile un questionario per segnalare, in forma del tutto anonima, all’amministrazione la presenza di barriere architettoniche nei luoghi più frequentati. Si parte dal centro storico. L’iniziativa da il via alla mappatura preliminare per poi redigere il nuovo Piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche (Peba). A ciascun cittadino basteranno solo quindici minuti per poter rispondere ad altrettante domande.

“Il questionario è la base conoscitiva di partenza per predisporre un piano di iniziative al fine di garantire la massima accessibilità agli spazi e ai luoghi di Cesena”, spiega l’assessore all’Accessibilità degli spazi pubblici e privati Carlo Verona. In questo momento la mappatura degli ostacoli fisici interessa soprattutto il centro storico cittadino, tra luoghi all’aperto ed edifici pubblici, “per questa ragione necessitiamo della partecipazione delle associazioni che rappresentano le persone con disabilità, dei gestori dei servizi pubblici del territorio e degli altri enti portatori di interessi, ma soprattutto dei cittadini”. Ecco perché “è indispensabile la partecipazione di quanti, persone con disabilità motorie, anziani, bambini, ipovedenti e non vedenti, persone sorde, caregivers familiari, ritengono di poter dare un contributo all’iniziativa”. Il Piano dell’accessibilità, oltre che individuare barriere visibili, vuole comprendere altre criticità nel trasporto pubblico, con il mezzo privato o più semplicemente come pedone, nell’uso di servizi, infrastrutture e arredo urbano a disposizione dei cittadini.

Redattore Sociale del 20/10/2020

admin

Lascia un commento