Sanremo: petizione per rendere più accessibile la scuola di via Volta, risponde l’assessore Donzella “La soluzione è un ascensore esterno”

Sanremo: petizione per rendere più accessibile la scuola di via Volta, risponde l’assessore Donzella “La soluzione è un ascensore esterno”

Il Comune lavora con il comitato PEBA per rendere più accessibile la città e, in particolare, le scuole

Nei giorni scorsi le famiglie della scuola di via Volta hanno alzato la loro voce per chiedere un intervento potenzialmente determinante nella vita di tutti i giorni: una rampa per consentire l’accesso alla scuola anche a chi ha problemi di mobilità. E lo hanno fatto con unapetizione online che, in pochi giorni, ha raccolto già molte adesioni in città.

Come noto, la scuola di via Volta è stata di recente inserita nel piano per l’abbattimento delle barriere architettoniche studiato dal Comune insieme al comitato PEBA, creato apposta per pianificare i lavori necessari per rendere la città sempre più accessibile. Piano che viene seguito dall’assessore ai Lavori Pubblici, Massimo Donzella, che ai nostri microfoni ha commentato l’iniziativa dei genitori spiegando poi quali siano le intenzioni dell’amministrazione in merito al plesso di via Volta.

L’istituto ‘Italo Calvino’ è un compendio immobiliare risalente agli anni ’30 che presenta barriere architettoniche, fisiche e sensoriali ed è stato oggetto, di concerto con il comitato P.E.B.A., gli uffici e tecnici esterni incaricati, di un attento esame volto all’eliminazione delle barriere architettoniche attraverso specifici interventi per migliorare l’accessibilità e la fruibilità degli spazi – spiega l’assessore Donzella – la scuola ‘Italo Calvino’ è stata oggetto, come evidenziato dalla relazione e dagli elaborati allegati al piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche, a studi e progetti volti al miglioramento dell’accessibilità e della fruibilità degli spazi. In particolare dovranno consistere nella realizzazione lungo il percorso di arrivo all’ingresso della scuola di una segnaletica tattoplantare in corrispondenza di attraversamenti, passi carrai e scale, oltre che di una specifica segnaletica per l’immediata individuazione della scuola e dei suoi accessi, nonché di una pensilina di protezione dalle intemperie”.

Donzella entra poi nel merito della petizione: “Per quel che riguarda la specifica richiesta oggetto della petizione , in alternativa al servoscala esistente la soluzione ottimale sarebbe quella di inserire un ascensore esterno con castello metallico e vetro autopulente ricavato sacrificando una porzione dell’ampia scala o di spazi adiacenti garantendo così un percorso di continuità con le rampe di raccordo esistenti e un eventuale secondo ascensore ricavabile all’interno dell’edificio così come previsto negli elaborati allegati al piano di eliminazione delle barriere architettoniche già sottoposti all’esame del consiglio comunale”.

L’amministrazione Biancheri ha dimostrato in questi anni grande sensibilità con riguardo alla destinazione di importanti risorse a favore delle scuole tra le quali proprio l’istituto ‘Italo Calvino’ che è stato oggetto di interventi volti al consolidamento ed alla messa in sicurezza dell’intero immobile – conclude Donzella – inoltre, altri interventi, volti a favorire la cosiddetta ‘utenza ampliata’ su luoghi pubblici interni ed all’aperto per l’eliminazione delle barriere architettoniche sono stati realizzati anche recentemente, dimostrando una sempre maggiore consapevolezza verso temi primari a favore di una città turistica e dell’accoglienza come la nostra. La richiesta formulata a favore dell’istituto ‘Calvino’ è stata quindi oggetto di specifica analisi ed approvazione del consiglio comunale in ordine alla pianificazione destinata all’eliminazione delle barriere architettoniche e potrà essere ulteriormente migliorata e sarà uno dei punti distintivi che dovremo affrontare”.

Da Sanremo News 8/2/2021

admin

Lascia un commento