Lavagna: “Il Consiglio ha detto sì alle nostre proposte”

Lavagna: “Il Consiglio ha detto sì alle nostre proposte”

Approvati (con modifiche concordate) due mozioni e un odg presentati da 100% Lavagna nel Consiglio Comunale del 29/ 4/2020.

La prima Mozione ha lo scopo di impegnare il Sindaco e la Giunta ad una massima attenzione nei confronti dei lavori (tuttora sospesi da Anas) alle Rocche di Sant’Anna in particolare il costante monitoraggio del contenuto litico delle reti para massi , non essendo stati predisposti dispositivi laser con segnalazione automatica a questo riguardo, e il completamento delle opere a mare con particolare attenzione alle caratteristiche strutturali della prevista massicciata e della tipologia di materiale litico che verrà utilizzato ( in alcuni comuni sono state fatte scelte non corrette con serie ripercussioni sull’eco sistema della costa).

La seconda Mozione verte sui lavori indifferibili di  adeguamento della palestra della scuola media.
Sono stati destinati 50.000€ per un primo intervento immediato di ristrutturazione e messa a norma degli impianti.
Sono previsti ulteriori investimenti nel piano pluriennale.
L’ O. d. g. approvato (collegato al regolamento Tari) prevede una riduzione per le famiglie in stato di bisogno o numerose ovvero con casi di disabilità , nonché la sospensione del pagamento della parte variabile nei confronti di piccole imprese e soggetti in difficoltà.

Oggetto: Mozione ai sensi dell’articolo 35 del regolamento a riguardo dell’avanzamento lavori  progetto definitivo Anas tratto via Aurelia km475+135 km475+760, proposta dai Consiglieri Laura Corsi e Mario Maggi Gruppo Consiliare 100% Lavagna con le modifiche apportate in Consiglio Comunale del 29/04/2020.

Considerata 1’alta franosità del territorio ligure, inserito nelle zone ad elevato rischio idro-geologico del territorio italiano (oltre il 75% della superficie) e la necessità di costante manutenzione e monitoraggio per la tutela delle Persone e dell’ambiente-Preso atto dei recenti eventi drammatici sul viadotto Savona-Torino e presso la galleria delle Grazie nel Comune di Chiavari

Ritenute come cause principali del dissesto idrogeologico anche nella zona del Tigullio come in tutto lo Stato, l’abbandono del territorio, l’eccessiva e non rispettosa ingerenza antropica, la scadente opera di monitoraggio del corso delle acque superficiali e della regimazione delle stesse con infiltrazioni sempre maggiori in terreni per natura non stabili

Valutato l’avanzamento dei lavori intrapresi da ANAS presso la zona nominata “Rocche di Sant’Anna”

Acclarato che la via Aurelia rappresenta un collegamento viario fortemente  trafficato e con indici di pericolosità altissimi (mareggiate, caduta massi, promiscuità di utilizzo…)

Giudicato necessario avviare da parte della Pubblica Amministrazione locale una azione di monitoraggio costante e metodica, a1termine dei lavori, sulle modalità e sui tempi dei periodici controlli previsti da ANAS nella zona di S.Anna

Constatato che la viabilità autostradale, unica vera alternativa all’Aurelia nel tratto in oggetto, è sempre piu soggetta a lavori necessari e indifferibili di manutenzione ordinaria e straordinaria

Impegnano il sindaco sollecitando anche gli uffici tecnici preposti:•a richiedere all’ANAS un rendiconto periodico su base bimensile sullo stato di avanzamento dei lavori, sulle eventuali criticità del cantiere, segnalando ulteriori interventi per messa in sicurezza, sulle modalità e sulle risultanze dei controlli del versante roccioso, sull’aggiornamento dell’avanzamento dei lavori.

a valutare l’ipotesi di un progetto condiviso con i Sindaci dei Comuni più direttamente coinvolti affinchè la questione sia posta all’attenzione dei Gestori e degli Organi competenti al fine di inserire la viabilità di quel tratto in una programmazione strategica che possa prevedere nuove soluzioni più adeguate alle esigenze di un territorio e con un maggior livello di sicurezza al transito

Mozione ai sensi dell’articolo 35 del Regolamento a riguardo didestinazione contributi previsti dalla legge 27 dicembre 2019 n.160 – Legge diBilancio 2020, in favore di ristrutturazione e messa a norma impianti e sicurezzadella palestra Scuola Media Don Gnocchi di Lavagna, proposta dai Consiglieri Laura Corsi e Mario Maggi-Gruppo Consiliare 100% Lavagna

In considerazione dell’importanza ai fini del corretto sviluppo psico-fisico del bambino e del giovane di attività motoria ludica, amatoriale o sportivo-agonistica, secondo quanto anche recentemente specificato dall’OMS (Raccomandazioni OMS 2016-2020 per l’attività fisica) e dallIstituto Superiore Sanità (Linee di indirizzo italiane sull’attività fisica -2019)- Rilevato altresì nel documento OMS sopra citato, quale priorità di indirizzo per le politiche governative, finanziamenti di progetti che promuovano il movimento in modo equilibrato e trasversale per fasce d’età e per gruppi sociali, in particolare gli interventi di pianificazione urbanistica centrati sugli edifici scolastici, sulla loro funzionalità e adeguamenti impiantistici e strutturali per le finalità di cui sopra;

– Valutato che a Lavagna tra gli edifici adibiti ad esercizio dell’attività sportiva, la palestra della Scuola media Don Gnocchi annovera un numero molto elevato di frequenze (circa 600 presenze / settimana tra allievi iscritti all’ Istituto scolastico e alle varie Societa sportive)-

Constatato lo stato di degrado della struttura, gia da tempo sottolineato dai Responsabili delle Società Sportive e dalle numerose segnalazioni del familiari dei giovani frequentatori preoccupati per la sicurezza dell’impianto-

Preso atto della recente pubblicazione (14/1/2020) del Decreto del Ministero dell’Interno, Dipartimento per gli Affari lnterni e territoriali, previsto dalla Legge 27 dicembre2019,n.160 – LeggediBilancio2020, che ripartisce i contributi ai Comuni per l’anno incorso-

Rilevato che, essendo i contributi stabiliti in misura differenziata sulla base della popolazione residente, al Comune di Lavagna saranno attribuite risorse per 90.000 Euro, e che tale somma potrà essere destinata ad opere pubbliche in materia di efficientamento energetico, sviluppo territoriale sostenibile e ad interventi per l’adeguamento e la messa in sicurezza di scuole ed edifici pubblici e all’abbattimento di barriere architettoniche

Impegnano il Sindaco e la Giunta affinchè il contributo che verrà erogato al Comune, in relazione al decreto del Ministero dell’Istruzione n. 101 del 13/02/2019 di € 50.000,00, come approvato dalla Delibera di Giunta n. 56 del 29/04/2020, sia utilizzato per l’intervento di adeguamento alla normativa antincendio, opere di ristrutturazione e messa a norma degli impianti della palestra delle scuole medie Don Gnocchi.

Da Levante News-21 ore fa

admin

Lascia un commento