Lamezia, un’app per “mappare” le barriere architettoniche

Lamezia, un’app per “mappare” le barriere architettoniche

Nonostante la condizione di paralisi del Comune si aprono spiragli di cooperazione affinché l’applicazione venga inserita e utilizzata

Un’ app che consentirà di “mappare” la città rendendola agevole e fruibile ai disabili, agli anziani, alle mamme con bambini, in un’ottica di agevolazione e di futuro intervento, da parte dell’ente comunale, finalizzato a ridurre le tante barriere architettoniche presenti in città. L’app “No barriere” è già attiva in diverse zone d’Italia attraverso la società Luca Coscioni che ne ha promosso l’utilizzo. Anche Lamezia Terme si è associata a Catanzaro, che ha presentato l’applicazione a novembre scorso, grazie alla presenza di numerose associazioni che hanno promosso l’iniziativa (il Rotary Club Lamezia insieme ad Agesci, Lions, Soroptimist, Lucky Friends, Unitalsi, Progetto Sud, Unione italiana sordomuti, Unione italiana ciechi ed ipovedenti).

L’app “No barriere”, sarà fruibile sia per i possessori di smartphone con sistema Android che iOs e consentirà, dopo una prima fase di registrazione, di immortalare con la fotocamera del telefono la barriera architettonica, descrivendo la posizione e le coordinate della stessa. L’obiettivo sarà quello di inserire, in maniera ufficiale, l’applicazione sul sito del Comune così come già è stato fatto in altre città.

Il sindaco Paolo Mascaro, presente alla conferenza stampa, si è detto disponibile e coinvolto dall’iniziativa ricordando, però, il difficile periodo che l’economia comunale sta attraversando e prefigurando una cooperazione e collaborazione con le associazioni: “Immediatamente da parte nostra appena ci sarà la ricezione di quando appena detto ci attiveremo per ovviare alle criticità che ancora sono presenti a Lamezia Terme. In questo momento speriamo di garantire di far ripartire la macchina comunale che ora è totalmente paralizzata. Le nostre porte sono aperte per fare insieme, perché da soli non potremmo sostenere tutto questo”.

Da Zoom24.it-24 gen 2020

admin

Lascia un commento