Giochi inclusivi al Pratone coi fondi regionali: il progetto

Giochi inclusivi al Pratone coi fondi regionali: il progetto

Dieci giorni di tempo per aprire il cantiere, subito sospeso: i lavori inizieranno dopo l’inverno


Fondi regionali assegnati, Venegono si prepara a nuovi lavori all’interno del Parco Pratone. Dopo quelli per l’area fitness, finanziata coi fondi del Piano Marshall, il prossimo cantiere sarà per un restyling dell’area giochi con l’inserimento di un nuovo castello privo di barriere architettoniche, uno dei cosiddetti “giochi inclusivi”.

Giochi inclusivi al Pratone: un parco per tutti

Il progetto del Comune si è infatti aggiudicato un finanziamento regionale a fondo perduto da 28mila euro, che permetterà oltre l’acquisto del nuovo “gioco inclusivo” una nuova organizzazione di quelli presenti con lo spostamento dello scivolo oggi lontano dalle altalene e il rifacimento completo in gomma drenante della pavimentazione, che sarà ampliata arrivando a collegare l’area giochi al vialetto. Eliminando, così, un’altra barriera architettonica.

Cantiere aperto e subito fermo per meteo

Soddisfazione da parte del sindaco Ambrogio Crespi e dell’assessore Fabrizio Passannante:

“Dopo l’area fitness che ha subito conquistato soprattutto i nostri ragazzi, finchè il tempo l’ha permesso, questo è un pezzo in più che arricchirà e renderà ancor più fruibile il nostro Pratone. Siamo contenti che la Regione abbia riconosciuto il valore del nostro progetto, accolto nel bando insieme a quelli di altri 6 comuni varesotti”.

C’è però un problema di tempi: l’assegnazione è stata deliberata mercoledì scorso, dando solo 10 giorni di tempo per avviare il cantiere e poi 6 mesi per concluderlo. “E’ impensabile avviare ora i lavori, e lo abbiamo subito fatto notare alla Regione – ha fatto sapere il sindaco – Anche solo la posa della gomma per il fondo è impossibile in inverno e con queste temperature. Con l’ufficio tecnico abbiamo già comunicato che il cantiere sarà aperto nei tempi indicati ma dovremo sospenderlo, come permesso, in attesa della prossima stagione”.

Da Prima Saronno 13/12/2020

admin

Lascia un commento